logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
84

VOGHERA 09/11/2022: Aumentano i parchi gioco aperti tutto l’anno. Il Comune. Ora diventano 7: uno per ogni quartiere

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 09 novembre 2022

VOGHERA – Aumentare il numero di parchi gioco aperti tutto l’anno a Voghera. E’ questo il provvedimento intrapreso dalla Giunta Comunale che, attraverso una delibera, ha deciso di mantenere aperto un ulteriore parco giochi per ogni quartiere, compreso il periodo invernale.

Sono stati individuati i parchi gioco nelle seguenti aree: strada Frassolo, nel quartiere Nord, via Montagna a Medassino, nel quartiere Ovest, via Codevilla, nel quartiere Est, e via XXV Aprile, nel quartiere Sud, che vanno ad aggiungersi al “Pertini” di Viale C. Marx, al parco giochi di via Perugino e a quello di piazza San Bovo, aumentando così da tre a sette il numero dei parchi gioco aperti.

Sono stati affidati ad A.S.M. Voghera S.p.A. il servizio di apertura e chiusura, secondo i seguenti orari, dalle ore 8:00 alle 22:00, oltre a piccola manutenzione, sorveglianza e custodia degli ulteriori parchi individuati, nell’ambito del contratto di servizio in essere con il Comune di Voghera. Il contratto di servizio prevede che il Comune si riserva di prescrivere ad A.S.M. Voghera S.p.A. l’esecuzione di particolari interventi per motivi di pubblico interesse, tenendo comunque conto dei connessi aspetti di carattere economico, che andranno preventivamente concordati tra le parti.

“L’Amministrazione Comunale ha voluto soddisfare la richiesta di maggiore fruizione di parchi gioco manifestata dai cittadini – spiega l’Assessore con delega al Verde Pubblico Giancarlo Gabba -. Ora abbiamo un parco giochi aperto in ogni area periferica, grazie all’apporto di Asm, che mantiene il suo impegno costante. I parchi resteranno quindi aperti, dopo di che andremo ad effettuare una valutazione per quanto riguarda i mesi di Gennaio e Febbraio, solitamente contraddistinti da neve e ghiaccio. In quel caso servirà infatti un po’ di buon senso: non possiamo rischiare che i cittadini incorrano in infortuni o in situazioni spiacevoli a causa dei fenomeni atmosferici”.

Top