logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
3

VOGHERA 30/04/2024: Il Comune avvia ufficialmente Voghera Digital 2024. Ecco come la digitalizzazione faciliterà la vita dei vogheresi. Appello ai cittadini a scaricare “Municipium”

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 30 aprile 2024

VOGHERA – Questa mattina, in Sala Consiglio, si è svolta la conferenza stampa di avvio dell’evento in un’atmosfera carica di aspettativa che ha accolto il Sindaco Paola Garlaschelli, la Consigliera Comunale Gloria Chindamo, delegata alla transizione digitale, gli Assessori Simona Virgilio, William Tura, Maria Cristina Malvicini, Giuseppe Giovanetti, Giancarlo Gabba, Federico Taverna per illustrare, come ogni anno durante l’evento, l’avanzamento della digitalizzazione del comune.

Grazie ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), si accelera la digitalizzazione dell’ente, che ha ormai integrato nei propri servizi al pubblico l’utilizzo dello SPID e della carta di identità elettronica, anche l’App IO migliora, sono apparsi, come promesso a fine 2023, i 50 servizi annunciati e che nei prossimi mesi inizieranno a funzionare dopo il collegamento con gli uffici di competenza. I pagamenti verso l’ente sono possibili anche in digitale con PagoPA per tutti i servizi (oltre 60). Il trasferimento dei software verso il cloud è quasi completo e un’importante migrazione al cloud avverrà proprio entro l’estate con la piattaforma su cui lavorano gli uffici e che gestisce tutti gli atti e il protocollo.

Image 7

Tramite l’App IO a discrezione del cittadino è possibile abilitare il servizio SEND che consente di ricevere le Notifiche Digitali sul proprio smartphone.

Il Comune ha anche effettuato le procedure per collegarsi alla Piattaforma Digitale Nazionale Dati (PDND)e sono stati effettuati i test per la Cybersicurezza per la tutela dei dati. Negli scorsi mesi è stata sostituita la fibra del comune, lavorazione avvenuta insieme ad ASM e che collega tutti gli edifici pubblici.

Proseguono anche gli acquisti dei nuovi computer e dei software. Negli ultimi mesi gli agenti di polizia locale sono stati dotati di tablet e prosegue l’utilizzo delle telecamere di sicurezza posizionate in città attraverso la centrale operativa.

Anche per i lavori pubblici e l’urbanistica sono stati aggiornati e inseriti nuovi software e l’accesso agli atti delle pratiche edilizie viene evaso digitalmente.

È stato inoltre implementato un sistema di monitoraggio sul ponte di via Piacenza, che dialoga direttamente con i semafori e che rimarrà operativo anche dopo i lavori, per garantire la sicurezza e fare prevenzione nel tempo.

Il personale degli uffici a partire dai dirigenti, dalle posizioni organizzative e i responsabili dei vari settori hanno seguito corsi di formazione per l’utilizzo del digitale e sempre più forniscono assistenza al cittadino via email.

Image 8

Si prosegue anche con le iniziative culturali legate alla biblioteca e ai musei, attraverso progetti che utilizzano la tecnologia per dialogare con le nuove generazioni e si sta lavorando per digitalizzare il sistema degli archivi e la catalogazione per offrire un servizio sempre più al passo con i tempi.

Anche in ambito sociale procede il progetto Territori Generativi che sta inserendo nella piattaforma le associazioni di volontariato del territorio per facilitare la rete di dialogo con i cittadini.

Voghera Digital parla inoltre di nuove opportunità anche per il settore economico, del commercio e turistico.

L’App Municipium resta un riferimento importante di dialogo tra cittadini e pubblica amministrazione sia per le numerose segnalazioni che quotidianamente vengono evase che per l’informazione legata alle news e agli eventi che nei prossimi mesi si popoleranno anche con quelli sportivi. Il sito sarà oggetto di un importante aggiornamento con lo sportello telematico che vedrà apparire un’area riservata per ogni cittadino accessibile con SPID o CIE e sulla quale in questi mesi è stato fatto un importante lavoro di digitalizzazione di oltre 240 tipi di istanze.

“Voghera Digital – le parole del Sindaco di Voghera Paola Garlaschelli – rappresenta prima di tutto la concretizzazione di una visione della nostra Amministrazione rispetto alle potenzialità del digitale e soprattutto alla partecipazione attiva e consapevole dei cittadini al percorso di trasformazione digitale, sfida che deve essere affrontata con l’impegno di tutti. In questo senso, voglamo rendere Voghera una città all’avanguardia nel panorama digitale italiano. Oggi, con i progetti in corso di realizzazione, testimoniamo non solo un cambiamento tecnologico, ma una trasformazione culturale. Vogliamo che la nostra comunità sia informata, coinvolta e consapevole nel navigare e sfruttare le opportunità offerte dal digitale. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile questo traguardo e a tutti voi che ci accompagnate in questo entusiasmante percorso verso un futuro digitale e sostenibile”.

“Questa mattina – le parole di Gloria Chindamo, Consigliere Comunale con Delega alla Digitalizzazione – abbiamo inaugurato il Festival Voghera Digital 2024, non solo come evento, ma come manifesto del nostro impegno verso la trasformazione digitale della città. Con la progettualità in cui abbiamo creduto fin dal primo giorno, prevediamo arrivino oltre 689.000,00 euro di fondi dal PNRR. Stiamo raggiungendo i traguardi che ci eravamo prefissati e continuiamo a migliorare l’ente e i servizi perché siano sempre più a misura del cittadino. Oltre a questo, Voghera Digital 2024, ha come obiettivo quello di sensibilizzare le persone sulla tecnologia, finalità che stiamo perseguendo sia con la realizzazione di infrastrutture digitali più solide, ma anche con la creazione di canali di comunicazione diretti tra cittadini e amministrazione, con la promozione di servizi sempre più accessibili e inclusivi e con la costante divulgazione su tanti temi tecnologici, ma calati nella vita quotidiana.
Per questo parleremo di arte, cultura, artigianato, adolescenti, educazione online e di opportunità di sviluppo economico e turistico attraverso il nuovo fenomeno del nomadismo digitale.”

Tutti gli incontri sono in presenza, a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Image 9
Top