logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
9

VOGHERA 28/12/2021: Sicurezza in città. Arriva il supporto della Polizia Penitenziaria. Via libera ad una convenzione con l’Associazione Nazionale

da www.voghreranews.it
@Riproduzione Riservata del 28 dicembre 2021

VOGHERA – La Giunta del Comune di Voghera ha deliberato l’approvazione di uno schema di protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria, con l’obiettivo di potenziare l’attività di controllo e prevenzione nelle aree verdi e in alcune zone del centro storico cittadino.

Lo schema di protocollo d’intesa approvato nasce da una proposta che l’A.N.P.Pe. aveva avanzato all’Amministrazione comunale di Voghera e verrà sottoscritta nel momento in cui l’Associazione garantirà il personale per la sua piena attuazione.

Una volta sottoscritta, la convenzione sarà operativa fino al 31 dicembre 2022, con l’obiettivo di attuare attività di prevenzione, osservazione, informazione ai cittadini nelle aree verdi della città, nel centro storico e in quelle zone che verranno individuate di volta in volta da parte del Comando di Polizia Locale del Comune di Voghera.

In questo senso, l’attività del personale dell’Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria potrà concretizzarsi anche in puntuali segnalazioni alla Polizia Locale e alle Forze dell’Ordine rispetto a eventuali violazioni delle norme vigenti. Un’attività dunque finalizzata a offrire maggior sicurezza ai fruitori delle aree interessate con un’azione di supporto al lavoro e agli interventi della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine.

“Ringraziamo l’A.N.P.Pe. per la disponibilità e il Comandante Luigi Vella per il lavoro preparatorio – dichiara l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera William Tura – di una convenzione che auspichiamo venga sottoscritta in tempi brevi e che riteniamo molto utile nel merito e nel metodo. Nel merito andiamo a mettere in campo un ulteriore strumento di prevenzione, con occhi attenti ed esperti di volontari che potranno essere di grande aiuto per la cittadinanza. Tutto questo con un metodo virtuoso e con un percorso che abbiamo intrapreso convintamente: la percezione di sicurezza è parte integrante della sicurezza stessa e in questo senso i volontari dell’Associazione potranno essere validi punti di riferimento per i cittadini in un’ottica collaborativa e partecipativa. Sottolineiamo che lo spirito collaborativo consiste in un’attività di osservazione, prevenzione e segnalazione alla Polizia Locale e alle Forze dell’Ordine, senza alcun potere di intervento repressivo”.

Per lo svolgimento di questa attività, L’A.N.P.Pe. garantirà la disponibilità di soci volontari.

“Questi ultimi, dotati di abbigliamento riconoscibile, in virtù di specifiche competenze opereranno come figure impegnate in attività di osservazione, comunicazione con i cittadini, informazione rispetto alle normative vigenti, senza alcun potere di intervento repressivo, bensì con la sola possibilità di avvisare telefonicamente la Polizia Locale e le Forze dell’Ordine in presenza di comportamenti contrari alla legge, e senza alcuna retribuzione. Nell’operatività – sempre coordinata dalla Polizia Locale alla quale sarà fornito un puntuale report dopo ogni giornata di attività – saranno presenti un minimo di 2 volontari che opereranno in alcune giornate ogni mese, da individuare a seconda della maggior affluenza di cittadini nelle aree verdi e nel centro storico, per esempio nei giorni del mercato.

“Come Assessorato ai Servizi Sociali – dichiara l’assessore ai Servizi Sociali Federico Taverna – dopo la sottoscrizione metteremo molto volentieri a disposizione dell’Associazione 2.000 Euro (per tutta la durata della convenzione) come rimborso spese, utili per l’organizzazione delle attività, perché questo è un esempio di come il mondo dell’Associazionismo e del Volontariato possa essere utile alla cittadinanza tutta con attività svolte in sinergia con il Comune. E’ una buona pratica che in questo caso va nella direzione di una maggior sicurezza in città, ma può e potrà essere applicata per diverse finalità”.

Top