logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
54

VOGHERA 26/05/2022: A giugno la 10° Rassegna “Giuseppe Peloso”. Quattro giornate con il flauto e la grande musica al Teatro Adolescere. Il programma

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 26 maggio 2022

VOGHERA – L’associazione Alia musica in collaborazione e con il contributo della Fondazione comunitaria della provincia di Pavia e del Comune di Voghera, in collaborazione con il Fondo Morosini per la cultura e le edizioni musicali Vigormusic programma la rassegna nazionale “Giuseppe Peloso” dedicata ai giovani flautisti frequentanti le scuole medie ad indirizzo musicale, il liceo musicale, le scuole di musica, i conservatori e gli ISSM.

Udine, 06/01/2019 – Btuno Canino e Luisa Sello

La manifestazione è intitolata al musicista vogherese Giuseppe Peloso, attivo tra il 1939 e il 1953 quale primo flauto nell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

La rassegna, che il maestro Mario Carbotta direttore artistico, ha ideato e organizzato, quest’anno giunge alla decima edizione e offre quattro concerti da non perdere aperti a tutto il pubblico.

Nel programma: Ogni giorno dal 2 a 5 giugno rassegna per i giovani, Masterclass e Workshop

Dal 2 al 5 giugno; ogni sera concerti con importanti solisti protagonisti internazionali.

Quattro appuntamenti con importanti protagonisti del mondo musicale internazionale, che si terranno dal 2 al 5 giugno alle ore 21 presso il teatro Adolescere.

Ecco il programma.

Giovedi 2 Giugno ore 21,00

Concerto di apertura

LE AGANE

Veronica Bortot / Sara Brumat /Ksenija Franeta / Tijana Krulj

(flauto, flauto in sol, flauto basso, ottavino, microteatro)

LUISA SELLO (flauto e direzione)

Musiche di Praetorius, Piazzolla ,Verdi, R. Bischof, C.Corrazza

Il gruppo nasce spontaneamente, sotto la guida della flautista Luisa Sello, ed in brevissimo tempo attira l’attenzione della critica specializzata e del panorama flautistico, coinvolgendo anche il pubblico per bravura e simpatia.

Il programma spazia dal rinascimento ai contemporanei passando da brani scritti appositamente per l’ensemble a composizioni del repertorio più conosciuto ed elaborato per l’insolita formazione. Viene usata l’intera famiglia dei flauti, dall’ottavino, al flauto in do, al flauto in sol al flauto basso, che permette di creare un vero e proprio ‘gruppo orchestrale’ capace di riproporre anche i brani più complessi. Intonazione, fraseggio, articolazione appartengono alla stessa scuola, quella della solista internazionale Luisa Sello formatasi alla prestigiosa scuola di Parigi e docente al Conservatorio di Trieste, all’ Accademia Orpheus di Vienna e alla New Bulgarian University. La sua scuola permette quindi di presentare un ensemble compatto e di livello, attingendo all’esperienza di molti anni di docenza e di concertismo. Tra gli eventi internazionali, LE AGANE si sono esibite a Pechino e Qingdao, al festival Internazionale Flautistico rapprensentando l’Italia, al Museum Quartier di Vienna, al Festival di Varna. Nel 2022 il gruppo è stato invitato al NFA di Chicago.

Venerdi 3 Giugno ore 21

LUISA SELLO flauto

BRUNO CANINO Pianoforte

Musiche di F. Doppler (Fantasia Pastorale Ungherese), L.v.Beethoven (Arie variate op.105),

B.Canino (Sestina), Schubert/Boehm ( Tre Lieder variati) , Borne – Bizet ( Fantasia Carmen)

Il duo, invitato alla Carnegie Hall di New York per la celebrazione dei 125 anni, ha attirato la stampa specializzata per l’eccellente intesa e l’ottimo affiatamento interpretativo. Accanto alle qualità personali dei due artisti, la loro collaborazione mette in luce la capacità di comunicare emozioni difficili da dimenticare, qualità apprezzate dalla critica internazionale, ma anche dal grande pubblico che si è sentito più vicino alla grande musica proprio per la chiarezza, la compenetrazione e la simpatia delle loro interpretazioni.

Luisa Sello definita dal New York Concert Review artista dalla ‘avvincente passione e spontanea cantabilità, con tecnica brillante, eccellente controllo del fiato, suono generoso e grande charm’ suona in tutto il mondo ed è artista scelta dal Ministero Italiano dei Beni Culturali per rappresentare la musica italiana. Nel suo curriculum figurano i nomi di Riccardo Muti, Teatro alla Scala di Milano, Trevor Pinnock, Alirio Diaz, Wiener Symphoniker, Carnegie Hall, Juilliard School, Suntory Hall, Philippe Entremont, Karl Leister, Bruno Canino, Quartetto Prazak, Thailand Symphony Orchestra e i compositori Aldo Clementi, Rainer Bischof, Adriano Guarnieri (prime esecuzioni assolute). Allieva di Raymond Guiot e Alain Marion a Parigi e di Severino Gazzelloni all’Accademia Chigiana di Siena, con studi accademici in Flauto e in Lingue e Letterature Moderne (Laurea e PhD), professore titolare di flauto al Conservatorio di Trieste, è Professore di Dottorato alla New Bulgarian University di Sofia, e professore ospite presso le Istituzioni accademiche quali le Universita’ di Vienna, Pechino, Madrid, Melbourne, Toronto, Kyoto, Edinburgo, Buenos Aires. Artista testimonial della Miyazawa Flute, incide per Stradivarius, Dynamic e Millennium di Pechino. www.luisasello.it

Bruno Canino Riconosciuto come uno dei massimi cameristi e pianisti dei nostri tempi, Bruno Canino studia pianoforte con Vincenzo Vitale e composizione con Bruno Bettinelli al conservatorio di Napoli. Distintosi subito nei concorsi internazionali di Bolzano e Darmstadt, inizia una lunga carriera concertistica e in tutto il mondo assieme ad artisti come Cathy Barberian, Severino Gazzelloni, Salvatore Accardo, Viktoria Mullova. Ha frequentato con particolare assiduità il repertorio moderno e contemporaneo. Tra le sue registrazioni più importanti le Variazioni Goldberg di Bach, l’integrale dell’opera pianistica di Casella e la prima integrale pianistica di Debussy su cd, le opere di Mendelssohn per violoncello e pianoforte assieme a Lynn Harrell, i lavori di Prokofiev, Ravel e Stravinsky con la violinista Viktoria Mullova, incisione per la quale ha ricevuto il premio Edison. È stato docente di pianoforte al conservatorio di Milano e alla Hochschule di Berna. Tiene regolarmente corsi di perfezionamento nelle istituzioni musicali in tutto il mondo. Attualmente è docente di musica da camera con pianoforte presso la Scuola di Fiesole e alla Escuela Reina Sofia di Madrid. Ha esercitato inoltre l’attività di direttore artistico e nel 1999-2002 è stato direttore musicale della Biennale di Venezia. Fortemente interessato alla musica contemporanea, ha lavprato con molti compositori come Luciano Berio, Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Pierre Boulez, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti e Mauricio Kagel, eseguendo spesso prime assolute. Dal 1999 al 2002 e’ stato direttore artistico della Biennale di Venezia. E’ autore di libri editi da Passigli Editore tra cui ‘Vademecum for a Chamber Pianist’ e ‘Senza Musica’.

Sabato 4 Giugno ore 21

PETER – LUKAS GRAF

flautista

Romina VAVASSORI

pianoforte

Silvia Tuja

moderatore

Presentazione del libro:

Peter Lukas Graf – Backstage – Musica, il flauto, la vita – edizioni Schott/Vigormusic

Concerto con musiche di W.A.Mozart (Andante K.315) J.Lauber (Trois Humoresques)

F.X.Mozart (Rondo)

Peter-Lukas Graf ha studiato flauto con André Jaunet, Marcel Moyse e Roger Cortet. Ha ricevuto il premier prix in flauto e direzione d’orchestra al Conservatorio Nazionale di Parigi. Ha inoltre studiato direzione d’orchestra a Monaco di Baviera. Graf ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Musica della ARD di Monaco e il Premio Bablock del Premio Internazionale H. Cohen di Londra. Musicista poliedrico, è stato il più giovane primo flauto della Winterthur Symphony Orchestra e dell’Orchestra del Festival di Lucerna con mansioni di direttore. All’età di 21 anni ha registrato il concerto di Ibert che gli è valso il riconoscimento internazionale immediato e travolgente. Da allora ha tenuto tournée a livello internazionale, nonché numerose registrazioni, televisive e radiofoniche e si è esibito in numerosi festival internazionali. È stato professore presso l’Accademia di Musica di Basilea per più di 20 anni e tiene ancora corsi di perfezionamento a livello internazionale. Graf ha inoltre scritto quattro monografie didattiche. Molte le onorificenze ricevute, tra di esse: il Dottorato honoris causa dell’Accademia di Musica di Cracovia, il Lifetime Achievement Award dell’USA National Flute Association.

Domenica 5 Giugno ore 21

Concerto di Chiusura

MAURIZIO SALETTI flauto

Romina VAVASSORI pianoforte

e Premiazione dei vincitori della 10°Rassegna giovani flautisti

Maurizio Saletti Ha studiato al Conservatorio di Piacenza con G.Finazzi e C.Tabarelli, diplomandosi con il massimo dei voti.

Ha seguito vari corsi di perfezionamento con flautisti di fama internazionale.

Inizia a suonare a 18 anni come primo flauto nell’Orchestra Filarmonica Italiana con la quale collabora tuttora. Ha collaborato sempre come primo flauto con numerose orchestre:
Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Opera di Roma, Teatro S.Carlo di Napoli, Teatro La Fenice di Venezia, Arena di Verona, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra da Camera italiana, Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, I Musici di Parma, I Virtuosi Italiani, Orchestra del Festival di Brescia e Bergamo, Orchestra da Camera di Padova, Orchestra del Teatro Donizetti di Bergamo, I Solisti Veneti, Parma Opera Ensemble, etc. Ha suonato con i principali direttori e solisti del panorama internazionale nelle più prestigiose sale da concerto. Ha inciso con vari gruppi e orchestre per la EMI, Philips, Stradivarius, Naxos, etc. Vincitore del concorso ministeriale, insegna al Conservatorio di Musica di Piacenza e tiene regolarmente corsi di perfezionamento e masterclass.

Musiche: Pieralberto Cattaneo Duetti (prima esecuzione assoluta),B. Bettinelli Studio da concerto,

G.Rabboni fantasia sul Mosè.

Per i concerti serali programmati alle ore 21, ingresso 5 euro con biglietto in vendita presso la sede del concerto

Ecco il programma rivolto agli studenti:

Il 2, 3 e 5 giugno a partire dalla mattinata si svolgeranno le prove di selezione dei giovani flautisti provenienti da ogni parte d’italia. il 4 Giugno masterclass del maestro Peter -Lukas Graf.

A lezione di flauto e Work Shop.

Venerdi 3 Giugno dalle ore 17,00 alle 19,30

Claudio Ghiazzi del Liceo A. Cairoli di Pavia parlerà sul tema L’Orchestra di Flauti tra storia e didattica

con la partecipazione dell ARCADIA CONCERT Orchestra di Flauti del Liceo Musicale “A. Cairoli”

formata da Caridi Simone, Giorgia Calu’, Riccardo Venuti, Luca Domanin, Sofia Parisi, Annika Morgaine Titze, Ludovica Arrigoni, Antea Morgana Torti, Adelaide Grandi, Simone Corbellini, Del Percio Matteo, Biancini Gabriele, Kevin Zhao, Leonardo Bertolino:

Luisa Sello – Conservatorio di Trieste

In ricordo di Severino Gazzelloni terrà un incontro sulle nuove tecniche contemporane

Ugo Piovano – con una relazione dal titolo Da Telemann a Jean-Pierre Rampal.

parlerà delle 12 Fantasie a 50 anni dalla prima registrazione completa e nel centenario della nascita del grande flautista francese

Sabato 4 Giugno dalle ore 17,00 alle 20,00

Cinzia Ricciardi – Andrea Zuccolo dell’ IC ViaDante Voghera

ci parleranno sul tema l’ Ensemble di flauti nella scuola media

con la partecipazione del FluteEnsemble dell’ IC Viadante – Voghera

accompagnati al pianoforte dalla proff.ssa Chiara Esposito

Emilio Galante del Conservatorio di Trento

relazionerà su Louis Lot e i flauti vintage francesi: Come e perchè suonarli;

Ugo Piovano – Flavio Cappello

parleranno su i Materiali per la didattica del flauto nell’Italia degli anni Sessanta.

I 12 Studi, 12 Studi ritmici e 12 Studi seriali di Arturo Danesin

Franco Vigorito – flautista e editore musicale

presenterà riscoperte e nuove edizioni per flauto

VOGHERA 26/05/2022:

VOGHERA –

Corteolona e Genzone (PV) 25 maggio 2022: Rintraccio di immigrati clandestini di nazionalità sudanese all’interno di un container.

Il 25 maggio 2022, alle ore 10:30 circa, in Corteolona e Genzone (PV) SP 191, i militari dell’aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV) e della Stazione Carabinieri di Corteolona e Genzone (PV), intervenivano – su richiesta pervenuta al N.U.E. 112 da parte di un autotrasportatore – presso il parcheggio antistante la Logistica “DHL” dove poco prima V.D., 40enne di nazionalità Ucraina, ivi residente, dopo aver parcheggiato il proprio autoarticolato, udiva delle voci provenienti da un container ivi stoccato e proveniente dalla Spagna.

I militari operanti, una volta aperto il container, accertavano la presenza di 5 (cinque) soggetti di giovane età e di nazionalità sudanese, tutti già fotosegnalati in data 06 maggio 2022 presso l’hotspot di Pozzallo (RG) per immigrazione irregolare nell’unione europea. Intervenuti i sanitari del 118 di Belgioioso (PV) immediatamente attivati dai Carabinieri preoccupatisi delle possibili condizioni dei giovani hanno fortunatamente riscontrato che tutti i predetti extracomunitari si trovavano in buone condizioni di salute e necessitavano solo di bere per reidratarsi e di riposo.

Gli stessi, privi di documenti di identità, dopo le procedure di identificazione e raccordo operativo nelle vie brevi con l’ufficio Immigrazione della Questura di Pavia, sono stati quindi accompagnati presso quegli uffici della Polizia di Stato per l’espletamento delle previste procedure in quanto risultati richiedenti asilo e pertanto accomodati in una adeguata struttura ricettizia dove avranno le cure e i riguardi del caso.

I giovani, grazie alle premure e all’interessamento dei Carabinieri della Compagnia di Stradella e il pronto coordinamento con l’ufficio immigrazione della Questura di Pavia e la Prefettura, hanno ricevuto secondo gli iter previsti e dopo i dovuti controlli ogni adeguato riguardo che le loro posizioni richiedono e questo grazie alla sinergia istituzionale esistente tra le amministrazioni del territorio pavese che svolgono con passione, professionalità e grande umanità il loro ruolo istituzionale.

Top