logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
19

VOGHERA 24/06/2021: Estate in musica. Parte domani il Festival “Armonie della sera”. Cinque appuntamenti in piazza Duomo e al Castello

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 24 giugno 2021

VOGHERA – La bellissima musica che Ennio Morricone ha composto per il cinema e i suggestivi ritmi della bossa nova, i brani più noti e amati della classica e il sensuale tango di Astor Piazzolla. Il festival Armonie della sera, che il maestro Mario Carbotta ha ideato e organizzato per conto del Comune di Voghera con la collaborazione dell’Associazione Alia musica e del Fondo Morosini (e con Radio Marconi come media partner), regalerà, da domani fino al 30 luglio, al pubblico vogherese e non solo, 5 concerti da non perdere. Cinque appuntamenti, gratuiti, con importanti orchestre (Pomeriggi musicali, Filarmonica Italiana) e famosi protagonisti del mondo musicale internazionale, che si terranno ogni venerdì sera in piazza Duomo e nel cortile del Castello.

Omaggio a un genio italiano, Ennio Morricone

Gli archi dell’Orchestra Filarmonica Italiana diretti dal maestro Vito Clemente apriranno il festival, venerdì 25 giugno alle 21, proponendo un omaggio al più grande compositore di musica per film del secondo Novecento, Ennio Morricone (1928 – 2020). “Metti una sera… con le colonne sonore dei più celebri film” è il titolo del concerto che presenterà una carrellata delle sue indimenticabili colonne sonore, da C’era una volta in America a Nuovo Cinema Paradiso, da Mission a Giù la testa. Il concerto, a ingresso gratuito, si terrà in piazza Duomo. Prenotazione obbligatoria a partire da mercoledì 23 giugno telefonando al numero 348 6109316 dalle ore 15 alle 18.30 e la mattina del concerto dalle 9 alle 13.

Le suggestioni della Bossa Nova

La Bossa nova è un genere musicale nato in Brasile alla fine degli anni ’50 che ha avuto tra i suoi fondatori il cantante e chitarrista Joao Gilberto, il compositore e musicista Antônio Carlos Jobim e il poeta Vinicius de Moraes. La saudade (nostalgia), la tristeza, il choro (pianto) e la felicidade sono temi dei brani della bossa nova che, al confine tra illusione e realtà, raccontano di un amore spesso immaginato, mai vissuto ma già finito. Venerdì 9 luglio alle 21 nel cortile del Castello visconteo, la voce di Barbara Casini accompagnata dalla chitarra di Roberto Taufic e dalle percussioni di Roberto Rossi illustrerà le suggestioni della bossa nova interpretando brani di Antonio Carlos Jobim, Johnny Alf, Carlos Lyra, Chico Buarque da Hollanda, Edu Lobo, Milton Nascimento. Cantante, chitarrista e cantautrice, Barbara Casini da più di trent’anni si dedica allo studio e alla diffusione della musica popolare brasiliana. Ha soggiornato a lungo in Brasile, viaggiando e approfondendo la cultura di questo immenso Paese e conquistandosi la stima degli artisti brasiliani che la considerano una vera e propria ambasciatrice della loro musica nel mondo.

Haydn e Respighi per gli archi dei Pomeriggi musicali

La musicista albanese Fatlinda Thaci, primo violino di spalla dei Pomeriggi musicali, e gli archi dell’orchestra milanese saranno i protagonisti del terzo appuntamento della rassegna, programmato per venerdì 16 luglio alle 21 nel cortile del Castello visconteo. Il concerto accosta due grandi compositori classici, Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) e Ottorino Respighi (1879 – 1936), dei quali sono state scelte pagine godibilissime ovvero il Concerto in do magg. per violino e archi e le Antiche Arie e Danze per liuto. Indicato dallo stesso Haydn “Concerto per il violino fatto per il Luigi” (Luigi Tomasini, primo violino dell’orchestra degli Esterhàzy, i nobili ungheresi amanti delle arti presso i quali lavorava anche il compositore), il Concerto in do magg. s’è subito imposto nel favore del pubblico e dei moderni solisti per la piacevolezza delle idee e la solidità della costruzione. II gusto per le antiche musiche e gli antichi strumenti, una delle caratteristiche della personalità di Respighi, è alla base delle Antiche danze e arie per liuto trascritte dal compositore per orchestra con finezza ed equilibrio, le cui frequenti esecuzioni nelle sale da concerto internazionali sono sempre state salutate da un costante successo.

Tango: omaggio ad Astor Piazzolla nel centenario della nascita

Gino Zambelli al bandoneon, Roberto Piga al violino, Davide D’Ambrosio alla chitarra, Bruno Fiorentini al flauto; Guido Bottaro al pianoforte e Danilo Grandi al contrabbasso: sono i musicisti dell’Hyperion Ensemble ai quali il festival Armonie della sera ha affidato il compito di ricordare il genio di Astor Piazzolla (1921 – 1992), il formidabile bandoneonista argentino di origini italiane nonchè il mitico compositore che ha saputo riscrivere le regole della musica-simbolo del paese sudamericano, rovesciando con il suo nuevo tango un paradigma estetico tanto consolidato da sembrare inamovibile. Con la partecipazione dei ballerini Marcela Guevara e Stefano Giudice, Hyperion Ensemble rivelerà al pubblico la profondità della musica di Piazzolla e di altri autori contemporanei, una musica fatta di materia, di fuoco, di corpo, di note. Appuntamento nel cortile del Castello venerdì 23 luglio alle 21.

Armonie della sera saluta con la grande musica

L’orchestra dei Pomeriggi musicali diretta dal talentuoso maestro Massimiliano Caldi concluderà il festival Armonie della sera con un concerto dedicato a tre grandi autori della musica classica: Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), Camille Saint- Saëns (1835 – 1921) e Franz Schubert (1797 – 1828). Anticipata da una gustosa entrée, l’esecuzione dell’ouverture da Le nozze di Figaro mozartiane, la serata presenta, come piatto forte, la Sinfonia n. 2 di Camille Saint-Saëns, scritta dal compositore appena ventiquattrenne nel 1859, seguita dalla Sinfonia in re maggiore, terza prova sinfonica di Franz Schubert, la sua più breve e concisa, scritta tra il maggio e il luglio del 1815. Appuntamento con il quinto e ultimo concerto della rassegna, venerdì 30 luglio alle 21 nel cortile del Castello.

PRENOTAZIONI

I concerti del 9, 16, 23 e 30 luglio possono essere prenotati dal mercoledì precedente la manifestazione prescelta inviando una e-mail a cultura@comune.voghera.pv.it oppure telefonando ai numeri dell’Assessorato alla Cultura 0383 336316 -336319 dalle ore 9 alle 13.

Top