logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
43

VOGHERA 21/10/2021: Premio “Maria Montessori 2021”, venerdì 22 ottobre la consegna dei riconoscimenti. Ecco le 4 premiate

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 21 ottobre 2021

VOGHERA – Venerdì 22 ottobre, alle ore 18, presso la Sala del Consiglio del Comune di Voghera, verranno consegnati i riconoscimenti “Maria Montessori 2021”, assegnati dalla Commissione Pari Opportunità presieduta dalla vicesindaca, Simona Virgilio, assessore con delega alle Pari Opportunità.-

I premi verranno consegnati a Barbara Allegrini  (terza foto), Cinzia Culacciati (quarta foto) per l’ambito dell’Impegno Civile e Sociale, a Maria Teresa Lopez (seconda foto) per l’ambito dell’educazione e alla Signora Felicia Faller per l’ambito sportivo (prima foto).

Il Premio “Maria Montessori” è stato istituito nel 2009 per riconoscere pubblicamente il ruolo e l‘impegno delle donne della Città di Voghera le quali, con la loro attività o con opere concrete si siano particolarmente distinte in vari ambiti.

“In occasione di questa edizione – spiega il Comune – la scelta è ricaduta su più nominativi affinché fosse riconosciuto l’impegno collettivo dimostrato su diversi fronti durante i momenti più difficili della pandemia anche al di fuori dell’ambito sanitario; le donne premiate sono infatti un simbolo di tutte coloro che in innumerevoli campi, con il duro lavoro e con importanti iniziative, si sono trovate in prima linea nella lotta al Covid-19.”

“Inoltre – aggiunge il Comune – si è voluto premiare una giovanissima sportiva, la calciatrice Felicia Faller (foto apertura), per un riconoscimento ai giovani che oltre all’impegno quotidiano nel portare avanti valori positivi con dedizione costante e i sacrifici che questo comporta, hanno dimostrato una grande resilienza nel fronteggiare la pandemia adattandosi a una nuova realtà e vedendo rivoluzionata la loro vita scolastica e sociale.

Tutto questo in un ambito tradizionalmente maschile, quello calcistico, in cui le donne stanno affermando e realizzando, seppur ancora con difficoltà, l’obiettivo delle pari opportunità di genere.”

“La Commissione Pari Opportunità sta proseguendo nell’impegno di contribuire all’attuazione dei principi di uguaglianza e di parità tra i cittadini anche mediante azioni dirette a rimuovere gli ostacoli che impediscono la parità nel lavoro, nell’educazione e nella formazione, nella cultura e nei comportamenti, nella vita professionale e famigliare – spiega l’Assessore Simona Virgilio -. Istituita per la prima volta nel 1998, la Commissione conta ad oggi ben venti componenti tra cui quattro consigliere, due di minoranza e due di maggioranza, e quindici rappresentanti di associazioni ed enti che svolgono la loro attività in molteplici settori nel territorio comunale.

I

Si ricordano, tra le attività svolte, oltre all’annuale assegnazione del “Premio Maria Montessori”, il “Premio Studi” che invita gli studenti delle scuole superiori all’approfondimento e alla riflessione del tema delle Pari Opportunità. Proprio per rendere più efficace la diffusione nelle nuove generazioni di questi valori, la Commissione, anche grazie alle nuove sinergie createsi a seguito dell’ampliamento delle realtà associative rappresentate, sta lavorando al fine di portare nelle scuole una serie di interventi che mirano a far conoscere il ruolo della Commissione stessa ma soprattutto a far comprendere e approfondire alcune tematiche come l’evoluzione storica che ha interessato la vita delle donne dal dopoguerra ad oggi nel nostro paese anche dal punto di vista legislativo o l’importanza dell’inclusione in campo sportivo valorizzando il ruolo degli atleti paralimpici.
Oltre all’attenzione e al lavoro rivolti alla comunità cittadina, le Componenti della Commissione non hanno potuto fare a meno di considerare la situazione delle Pari Opportunità anche a livello globale con un pensiero di solidarietà verso le donne Afgane. Infine, in linea con i valori che intende promuovere – conclude Simona Virgilio (foto a lato) – la Commissione nell’ultima seduta ha voluto ribadire la sacralità di ogni vita e la condanna a qualunque forma di violenza”.

Top