logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
90

VOGHERA 08/03/2024: Domanda e offerta di servizi sociali. Nasce la Piattaforma digitale per facilitare l’incontro fra cittadini e associazioni

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 08 marzo 2024

VOGHERA – Oggi nella Sala Consiliare del Comune di Voghera si è tenuta la presentazione della nuova piattaforma “SHAPS per Voghera”, frutto del progetto Territori Generativi portato avanti negli ultimi mesi dal Comune di Voghera attraverso l’impegno attivo dell’assessore alle politiche sociali Federico Taverna, con l’obiettivo di creare una piattaforma digitale di cosiddetta “ricomposizione sociale”, ideata da KPMG e sviluppata su tecnologia Microsoft, a beneficio della comunità.

Image 21

“Territori Generativi” è un progetto promosso da Fondazione iFEL di ANCI, in collaborazione con il Centro di ricerca ARC dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano come partner scientifico e con On srl Impresa sociale come partner operativo e cofinanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto si rivolge ai territori della Lombardia, per incentivare e sperimentare nuove forme di welfare locale generativo, attraverso l’implementazione di strumenti che coinvolgano i vari attori sul territorio.

Alla conferenza stampa di presentazione della piattaforma in Sala consiliare hanno preso parte le Associazioni del Terzo settore del territorio, che saranno le principali (insieme ai cittadini) della nuova struttura telematica.

Image 20

“Questa piattaforma – spiega l’Assessore ai Servizi Sociali Federico Taverna – vuole essere lo strumento per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di servizi di welfare sociale sul territorio di Voghera, promuovendo il protagonismo delle associazioni locali come attori cruciali e punti di riferimento e di contatto in questa operazione di ricomposizione sociale, mediante la regia del Comune e dell’amministrazione locale. Si tratta di un progetto innovativo e partecipato con cui si possono mettere in rete le risposte ai bisogni delle persone. In questo percorso hanno giocato un ruolo centrale le associazioni del Terzo Settore locale, che ringraziamo, rappresentate dalla Consulta delle Associazioni e dalla sua presidente Loretta Aguzzi, che hanno partecipato a vari incontri con il team del progetto Territori Generativi, confronti e questionari rispetto ai principali temi riguardanti il welfare sociale del territorio di Voghera”

“Le stesse associazioni – le parole del Sindaco Paola Garlaschelli, intervenuta durante la conferenza stampa di presentazione – saranno fondamentali per l’efficacia e la diffusione della piattaforma tra la comunità, giocando un ruolo di riferimento rispetto alla raccolta e ricomposizione di servizi di welfare a sostegno dei bisogni dei cittadini e in prevenzione dei rischi che li riguardano”.

Nella pratica le associazioni avranno la possibilità di creare all’interno della piattaforma online, che al momento si chiama “SHAPS per Voghera”, ma il cui nome potrà essere personalizzato, un proprio profilo/bacheca, in cui inserire il logo, la descrizione dell’organizzazione e della propria storia, i contatti. Così come potranno inserire sul calendario online – (la piattaforma funziona su Microsoft Teams) – gli eventi da loro attivati e proposti sul territorio.

In questo modo i cittadini potranno navigare sulla piattaforma prendendo visione dei servizi di welfare sociale attivi sul proprio territorio.

Il tutto realizzando così una reale connessione tra le realtà che erogano servizi di welfare e le persone potenzialmente destinatarie dei servizi stessi.

Ai cittadini sarà permesso di prendere visione delle associazioni, del catalogo dei servizi, e degli eventi attivi sul territorio e creati dalle associazioni. I cittadini potranno inoltre avanzare delle richieste o segnalazioni in merito a servizi di welfare che saranno mediate e smistate da un amministratore di sistema, individuato dal Comune di Voghera, che potrà poi rivolgerle alle associazioni interessate.

Al momento non è previsto un contatto diretto tra cittadini e associazioni direttamente sulla piattaforma, per non sovraccaricare le associazioni, che potranno comunque essere contattate direttamente al di fuori della piattaforma, con i metodi tradizionali.

Alla conferenza hanno partecipato anche Paolo Pezzana (Università Cattolica del Sacro Cuore e On srl Impresa Sociale), Pietro Rotini (On srl Impresa Sociale), Ambrogio Castellini e Ilaria Maria Anzolini (di KPMG).

Top