logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
12

VOGHERA 06/12/2021: Mostra ‘Punti di luce’. Successo da 800 visitatori per il Centro Antiviolenza C.H.I.A.R.A.

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 06 dicembre 2021

VOGHERA – Dal 20 al 30 novembre il Centro Antiviolenza C.H.I.A.R.A. di Voghera ha organizzato una serie di eventi legati al 25 Novembre, dedicato la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’evento principale è stata la mostra fotografica “Punti di luce” curata dall’Istituto Yad Vashem di Gerusalemme e presentata in tutta Italia dall’Associazione Figli della Shoah.

La mostra, allestita dalle volontarie del Centro Antiviolenza al Castello Visconteo, concesso per l’occasione dal Comune di Voghera, è rimasta aperta al pubblico dal 20 novembre al 1° dicembre.

L’evento è stato un successo, con un totale di 805 visitatori totali, fra cui gli alunni di 10 scuole dell’ambito territoriale scolastico Voghera e Casei Gerola.

“L’apertura infrasettimanale di mattina è stata pensata fin da subito per le scuole del territorio, per permettere agli studenti di esaminare i pannelli fotografici, e il video di approfondimento, con tranquillità, dando loro la possibilità di poterne discutere fin da subito e di porre domande alle volontarie qualora sentissero il bisogno di approfondimenti – spiega il Centro Chiara -. L’adesione delle scuole è stata importante e significativa, sia per i numeri (più di 500 partecipanti tra studenti e professori accompagnatori) ma anche per la restituzione emotiva che hanno dato i ragazzi dopo la visita. I pensieri che chiedevamo di scrivere, a chi ne avesse avuto voglia, sui quaderni sono stati spesso pieni di emozione e riportavano riflessioni profonde sul tema delle donne e sulla forza che queste dimostrano di fronte a situazioni difficili; mostrando come il tema della mostra sia stato capito e sia stata anche assimilata la correlazione con la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.”

Circa i messaggi lasciati da quasi 150 ragazzi, Chiara ha notato che “le parole più ricorrenti scritte sui quaderni erano: toccante e commovente”.

Ma “anche coloro che non hanno scritto i propri pensieri hanno saputo esprimere le loro impressioni, a volte emozionati e commossi fino alle lacrime, alle nostre volontarie che hanno consolato e rincuorato gli studenti più scossi.”

Per quanto riguarda la partecipazione della popolazione, l’adesione riscontrata è stata significativa.

“Più di 200 persone hanno visitato la mostra, con un afflusso maggiore durante i due weekend di apertura. La collocazione, inoltre, ha permesso di intercettare coloro che passeggiavano per il centro di Voghera e che, incuriositi dall’apertura del Castello solitamente chiuso, hanno visitato la mostra e hanno ringraziato le volontarie per l’iniziativa.”

L’aiuto da parte dei partner è stato fondamentale nell’organizzare le altre attività in programma nel progetto. “Auser, VOGHERA È e la Biblioteca di Torrazza Coste hanno affiancato le volontarie del Centro ai turni di apertura della mostra. Per la realizzazione della serata musicale al circolo “il Ritrovo” abbiamo collaborato con l’associazione GattoMatto, la Chitarrorchestra di Voghera, e il Comitato vogherese di Croce Rossa. Alla Tavola Rotonda, che ha avuto luogo presso il Teatro di Rivanazzano che ci ha messo a disposizione i locali, sono intervenuti: l’Associazione Italiana Donne Medico, la CGIL, i B.A.C.A., il C.I.F.”, conclude l’associazione.

Top