logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
19

Vaccino anti-influenza agli over 65 I medici di famiglia iniziano lunedì

di Donatella Zorzetto
da www.laprovinciapavese.gelocal.it
@Riproduzione Riservata del 20 ottobre 2021

Gli ambulatori prenotano il siero nelle farmacie di fiducia. Primo step: 100mila iniezioni dal 25 ottobre.-

Mentre il vaccino anti-Covid per gli ultra 80enni, somministrato negli studi dei medici di base rimane in sospeso, in attesa che le farmacie hub della provincia di Pavia lo smistino tra i prenotati, il vaccino antinfluenzale sta per arrivare a destinazione. I medici di famiglia hanno ricevuto il via libera per prenotarlo nelle farmacie di fiducia della provincia, cosa che stanno facendo.

E, se dovesse arrivare secondo la tempistica prevista, gli studi medici potranno iniziare a somministrarlo agli ultra 65enni già da lunedì prossimo: a domicilio per i fragili, in ambulatorio per gli altri pazienti. Il primo step, che coinvolge sia Ats che Asst, è di arrivare a vaccinare contro l’influenza almeno 100mila pavesi.

Via libera alle prenotazioni

Il via libera è arrivato in queste ore. L’interrogativo su quanto, i medici di base, dovessero attendere per poter far partire il meccanismo che tutti gli anni porta alla vaccinazione contro l’influenza, si è trascinato per giorni. Fino a quando, ieri appunto, la situazione si è sbloccata. Memori di quanto è accaduto lo scorso anno, quando i vaccini antinfluenzali scarseggiavano vista la grande richiesta in piena pandemia, si sono accelerati i tempi.

Ats, sotto la direzione generale di Lorella Cecconami, si sta impegnando nell’organizzazione della nuova campagna, che coinvolgerà Asst, residenze per anziani, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, San Matteo (per il proprio personale), operatori sanitari e ospedali privati accreditati.

Va ricordato che l’anno scorso Ats Pavia, guidata allora da Mara Azzi, aveva prenotato 150mila dosi di antinfluenzale, il doppio rispetto all’autunno del 2019, quando il Covid-19 non esisteva (almeno ufficialmente). E una grande quota delle prenotazioni (lo scorso anno fino a 30.000 dosi) è destinata alle vaccinazioni delegate ad Asst, San Matteo e agli ospedali privati accreditati.

Da quest’anno c’è una  novità in più: la possibilità di fare sia l’antinfluenzale che la terza dose di vaccino anti-Covid.

Rallenta il vaccino anti-Covid

Però quest’ultimo rallenta il passo, nel senso che, sempre per quanto riguarda i medici di base, diventa difficile riuscire a programmare le inoculazioni (a domicilio o in studio) sui pazienti ultra 80enni. Questo perchè le farmacie Hub che dovrebbero fornirlo non hanno ancora comunicato un’ipotetica data di consegna.

«Stiamo attendendo che ci arrivino conferme in questo senso – spiegano i medici di famiglia pavesi –. Appena sapremo di poter ritirare il siero anti-Covid saremo in grado anche di programmare una vaccinazione contestuale con l’antinfluenzale. Noi siamo a disposizione, ma servono certezze per arrivare a immunizzare i nostri pazienti ultra 80enni». Che nel frattempo, dal 3 ottobre scorso, possono prenotare la dose booster anche negli Hub della provincia: PalaCampus di Pavia, Centro Auster di Voghera e Il Ducale di Vigevano). —

Top