Truffa sul coronavirus, Lombardia: “Attenzione ai falsi addetti dell’Agenzia di tutela della salute” | E alle false chat

da www.tgcom24.mediaset.it/

@Riproduzione Riservata del 24 febbraio 2020

Croce Rossa: “Non fidatevi di chi si presenta a casa per controlli. Non esistono medici che si recano nelle abitazioni per fare i tamponi. Nel dubbio chiamate sempre le autorità per una verifica”.-

View image on Twitter

La Regione Lombardia mette in guardia la popolazione sugli sciacalli che in queste ore di emergenza coronavirus stanno sfruttando la situazione per lucrare: “Falsi addetti delle Agenzia di tutela della salute si stanno presentando nelle case millantando di eseguire tamponi con l’obiettivo di derubare le vittime”, afferma l’assessore Riccardo De Corato. “Non aprite le porte, ma di avvertire subito le forze dell’ordine”, aggiunge De Corato.

“Speculare su quanto sta accadendo oggi è da sciacalli – continua De Corato – per questo auspico che si possa far luce su queste truffe eseguite anche via chat e auguro il massimo della pena ai delinquenti”.

Croce Rossa: “Non fidatevi di chi si presenta a casa per controlli”

Anche la Croce Rossa Italiana ha segnalato su Facebook una truffa ai danni degli anziani in Lombardia legata ai timori sul coronavirus.

Nel post si legge: “Ci viene segnalato che alcuni anziani hanno ricevuto strane telefonate del tipo: ‘Siamo della Croce Rossa, le veniamo a casa a fare il tampone per il coronavirus‘. Non fidatevi di chi si presenta a domicilio per controlli”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *