logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
10

SETTE ARTISTE ITALIANE UNITE PER LA CASA DELLE DONNE MALTRATTATE CADMI

da www.avvenire.it
@Riproduzione Riservata del 22 dicembre 2021

Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Gianna Nannini, Giorgia, Elisa, Emma e Alessandra Amoroso hanno scelto di donare 200mila dei ricavi derivanti dall'evento musicale "Una.Nessuna.Centomila.

II Concerto", fissato per l'11 giugno 2022, in favore del primo centro anti-violenza fondato in Italia.-

Sette grandi artiste italiane uniscono le loro voci per dare un contributo concreto di concreto contro la violenza sulle donne. Fiorella Mannoia, Laura Pausini, Elisa, Gianna Nannini, Giorgia, Alessandra Amoroso ed Emma hanno scelto di donare 200mila euro dei ricavi derivanti dal progetto “Una.Nessuna.Centomila” a favore del centro antiviolenza “Casa di accoglienza delle donne maltrattate”.

 “Una.Nessuna. Centomila.II Concerto” è il più grande evento musicale di sempre organizzato contro la violenza di genere, nasce infatti per dare un aiuto ai centri e alle organizzazioni impegnate a sostenere, assistere, proteggere le donne che vivono in condizioni di disagio a causa della violenza. Avrebbe dovuto svolgersi inizialmente il 19 settembre 2020, a causa della pandemia è stato poi spostato al 26 giugno 2021, ma rimandato di nuovo a causa del perdurare della crisi sanitaria. Ora, la data fissata per l’evento è sabato 11 giugno 2022 alla RCF Arena Reggio Emilia (Campovolo). Sul palco le sette artiste si alterneranno nell’esibizione e ognuna di loro sarà accompagnata da un collega uomo, con l’idea di unire donne e uomini nella comune, fondamentale battaglia contro la violenza di genere.

Nata nel 1986 a Milano, CADMI è la prima casa di accoglienza per donne maltrattate in Italia. Da 35 anni offre ascolto, protezione, sostegno a tutte le donne vittime di violenza in tutte le sue forme, sia essa fisica, sessuale, psicologica, economica, stalking. Le donne affiancate nei percorsi di uscita dalla violenza sono state più di 30.000. A questi sono seguiti interventi e progetti per cambiare la vita delle donne e affrontare la violenza nelle relazioni private e sociali. Fra le sue attività, l’ascolto telefonico attraverso un centralino che raccoglie le chiamate di emergenza (02/55015519), il colloquio telefonico con le consulenti di accoglienza, le case segrete dove si sviluppano progetti di ospitalità, lo sportello psicologico, quello per l’assistenza legale, quello per l’orientamento o ri-orientamento al lavoro, quello contro la violenza economica, una forma di abuso ancora poco conosciuta. CADMI interviene inoltre nelle scuole e nelle aziende con corsi di formazione e incontri di sensibilizzazione. La Casa è socia fondatrice della Rete nazionale antiviolenza D.i.Re, Donne in Rete contro la violenza.

Top