logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
22

PAVIA 25/10/2021: Tutto su Alda Merini. Nella cornice dell’Univeristà un Recital “Made in Voghera” dedicato alla poetessa

da www.vogheranews.it
@Riproduzione Riservata del 25 ottobre 2021

PAVIA – Alda Merini rivivrà nell’Aula del Quattrocento, all’Università degli studi di Pavia, attraverso un recital di testi della poetessa e una serie di canzoni dal vivo. Lo spettacolo si intitola ‘Quelle come me’ ed è messo in scena dall’associazione culturale Koinè cui partecipano Alessandra Genola (regista), Giorgio Macellari e
Mary Viscardi
.

L’ appuntamento è per lunedì 1° novembre alle ore 21.

La vita di Alda Merini viene raccontata attraverso un “diario immaginario” in cui si alternano racconti di vita tratti da alcune sue biografie e interviste e la lettura di poesie e dei testi più significativi che hanno segnato il percorso della sua tormentata vita.

Il recital è suddiviso in sei quadri: la nascita, l’infanzia, l’adolescenza, i primi amori, il primo matrimonio, il manicomio,
dopo il manicomio, la morte di Ettore, il secondo matrimonio, la fuga da Taranto. I quadri sono accompagnati dalla proiezione di immagini, che ripropongono la vita della poetessa nei sui vari aspetti. A scandire il passaggio del tempo canzoni eseguite dal vivo da Giorgio Macellari e Mary Viscardi “Ho cominciato a scrivere per uno spettacolo su Alda Merini nel 2009 – spiega Alessandra Genola – immaginandomi di essere Alda Merini che si racconta attraverso un diario. Ho voluto così rendere omaggio alla grande poetessa appena scomparsa e soprattutto farla conoscere alla maggior parte delle persone che non sapevano chi fosse.
“Ho avuto modo di parlare con lei durante alcune presentazioni dei suoi libri di poesie a Milano e a Belgioioso e mi sono resa conto subito di quanta forza intellettuale e umana Alda Merini sapeva regalare a chi la ascoltava. Quando è mancata mi è venuta dunque l’idea di uno recital con poesie, suoi scritti.
Ho cominciato così a leggere tutto quello che avevo in casa su Alda Merini, dai diari, alle poesie, alle interviste che avevo su Facebook cercando anche nella mia memoria gli incontri cui avevo partecipato e parlato con lei. E’ stato un lavoraccio perché man mano che andavo avanti nelle letture mi accorgevo che ogni sua storia aveva una sua vita interiore e che sarebbe stato difficile creare un testo
globale. Allora ho ripiegato alla scrittura di un “Diario immaginario’ , un percorso riassuntivo dei momenti che io ho
ritenuto più importanti della sua vita in cui le poesie inserite nel testo… sono un po’ il pensiero di Alda.
“Per chi non conosce Alda Merini, è una poetessa fra le più grandi di poesia contemporanea. Vincitrice di prestigiosi premi letterari fra cui il premio Montale con il suo capolavoro Terra Santa (raccolta di poesie), il premio Viareggio e il premio Elsa Morante e il premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Settore Poesia.
Alda Merini è scomparsa i 1° Novembre del 2009 – conclude Genola – e il 1°novembre di quest’anno vogliamo ricordarla riproponendo questo recital rinnovato in alcune parti, con attori e cantanti nuovi”.

Collaborano allo spettacolo Adriana Borghi, Zelinda Gasparini e Daniela Zampiglione.

L’ingresso è libero.

Top