logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
10

La storia. Lidia, 8 anni, taglia i suoi capelli per donarli ai bimbi malati di tumore

di Alessia Guerrieri
da www.avvenire.it
@Riproduzione Riservata 23 febbraio 2022

La bambina vive a Cosenza. Conosce la sofferenza della calvizie da chemioterapia attraverso internet e vuole fare qualcosa per aiutare. Così rinuncia a ciò che adora di più: la sua chioma bruna.-

Lidia, 8 anni, taglia i suoi capelli per donarli ai bimbi malati di tumore

Ha appena otto anni, ma il suo cuore è già grande. Tanto da voler rinunciare a ciò che ama di più per aiutare i bambini malati di tumore. Lidia a Cosenza frequenta la terza elementare, ama disegnare, la musica e adora i suoi lunghi capelli bruni. Ma da qualche tempo li lascia crescere e poi li taglia per donarli ai bimbi ammalati a cui la terapia provoca la calvizie. A raccontare la sua storia all'Agi è Daniela, la madre, perché lei è timida. «Un giorno eravamo in auto, stavamo per andare a scuola, e all'improvviso lei mi ha detto che voleva tagliare i capelli. Una cosa che non avrebbe fatto mai, perché è sempre stata attaccatissima alla sua chioma.. Poi mi ha spiegato il motivo. E sono rimasta di stucco», racconta la mamma che non riesce ancora a credere alla "strana" idea venuta a sua figlia.

«Mi ha detto che li voleva tagliare per donarli ai bambini che li perdevano - racconta la mamma - perché stavano facendo la chemioterapia. Aveva visto un filmato col telefonino su internet, ed era rimasta colpita dai bambini che stavano male, a quel punto mi sono davvero sentita in obbligo di fare qualcosa». Così ha subito chiesto alla sua parrucchiera se sapesse chi poteva occuparsene e ha avuto l'indicazione di un negozio che è collegato ad un'associazione che raccoglie i capelli per poi fare delle parrucche. E così Lidia si è fatta tagliare i suoi lunghi capelli castani e li ha voluti portare a chi li raccoglieva. «Tutti sono rimasti piacevolmente sorpresi che fosse stata una bimba ad aver pensato ad una cosa tanto nobile», sottolinea ancora Daniela, e anche a scuola il suo è diventato un piccolo caso di solidarietà. Anche la sorellina più piccola adesso vuole seguire le orme di Lidia appena saranno più lunghi i suoi capelli. Ma intanto, anche se timida, Lidia a chi gli domanda se quando ricresceranno, vorrà donare di nuovo i capelli, risponde con un cenno inequivocabile della testa.


Top