logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
21

In regalo 850€ con 2 bonus Natale: come averli entro 31/12

di Viviava Vitale

https://www.trend-online.com/risparmio/due-bonus-natale-regalo-850

@Riproduzione Riservata del 29 novembre 2021

Il Natale è alle porte e con il periodo delle festività natalizie sono anche in arrivo nuove agevolazioni ed aiuti in regalo per tante categorie di cittadini. Vediamo, quindi, cosa sono i due nuovi bonus Natale dal valore complessivo di 850 euro, che potranno essere richiesti dagli italiani entro il 31 dicembre.-

Con l’arrivo imminente del periodo natalizio e delle festività di Natale, la squadra di Governo italiano guidata dall’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi ha decido di introdurre nuovi sostegni ed agevolazioni nei confronti dei cittadini italiani, che potranno ricevere in regalo per Natale fino a 850 euro, sulla base delle categorie a cui appartengono.

Si tratta di due nuovi bonus Natale 2021, i quali potranno essere riconosciuti attraverso due procedure differenti e modalità differenziate sulla base delle categorie di persone a cui sono rivolte. 

Per questo motivo, è opportuno chiarire sin da subito la natura e le caratteristiche di questi bonus Natale 2021, specificando chi sono i cittadini che ne hanno diritto, come fare la richiesta e quando saranno erogati.

In questa prospettiva, è necessario anche sottolineare che i due bonus Natale 2021 rappresentano di fatto per la squadra dell’esecutivo uno strumento attraverso cui poter aiutare e sostenere economicamente una grande fetta della popolazione che si trova in difficoltà economica, anche a seguito dell’esplosione dei contagi da Coronavirus, che ha definitivamente messo in ginocchio tantissime famiglie italiane.

Come funziona il bonus Natale per le famiglie 2021? 

Il Bonus Natale per le famiglie 2021, rientra tra le varie misure e sostegni economici introdotti da parte della squadra dell’esecutivo prima del Governo Conte e poi del Governo Draghi, con lo scopo principale di aiutare economicamente i cittadini e i nuclei familiari che sono in difficoltà.

A questo proposito, si tratta in realtà di un buono spesa che potrà essere erogato nei confronti delle famiglie bisognose che potranno così acquistare in maniera gratuita beni e servizi di prima necessità, presso i negozi e le attività commerciali che decidono di aderire all’iniziativa. In tal senso, è stato il Decreto Ristori Ter che ha disposto per la prima volta l’introduzione del bonus spesa per poi essere inserito successivamente anche all’interno del recente Decreto-legge del 25 maggio 2021, numero 73.

Per quanto riguarda invece gli importi e le scadenze, è necessario fare riferimento al bando di concorso che ciascun Comune italiano dovrà pubblicare e rendere noto alla popolazione e ai suoi cittadini residenti, attraverso cui sarà possibile comprendere anche tutti i requisiti previsti per poter accedere al bonus Natale 2021.

Tuttavia, in linea generale, si precisa che i termini per le scadenze potranno essere fissati entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

Per questo motivo, i due bonus Natale previsti per quest’anno 2021, sono stati infatti elaborati al fine di supportare due grandi macro-categorie di persone, con età anagrafica e condizioni di vita assai diverse. In tal senso, il primo bonus Natale 2021 è stato indirizzato ai cittadini che percepiscono una pensione minima INPS o altre tipologie di assegni previdenziali, mediante un importo aggiuntivo alla pensione pari a circa 154,94 euro.

Invece, la seconda categoria di persone riguarda in maniera generale le famiglie ed i nuclei familiari, a prescindere dalla loro composizione e dal numero di componenti, che purtroppo vivono delle condizioni economiche particolarmente disagiate.

A questo proposito, nel corso del seguente articolo, saranno effettivamente affrontati nel dettaglio tutti gli approfondimenti in relazione ai due nuovi bonus Natale 2021. In tal senso, nei prossimi paragrafi, saranno specificati i requisiti e le condizioni di accesso considerate obbligatorie ai fini del riconoscimento del bonus Natale 2021, e dell’erogazione di tale sostegno economico da parte dell'Istituto Nazionale Previdenza Sociale.

Le caratteristiche dei due bonus Natale 2021: come funzionano?

Come chiarito anche all’interno dell’introduzione del seguente articolo, è necessario definire al meglio le peculiarità dei due nuovi bonus Natale 2021, così da comprendere quali categorie di cittadini potranno accedere al sostegno economico dal valore massimo di 850 euro.

A questo proposito, innanzitutto i due bonus Natale 2021 si configurano come dei sostegni e delle agevolazioni economiche a se stanti, ovvero che sono stati introdotti in maniera indipendente l’uno dall’altro, ma che costituiscono insieme degli aiuti elaborati dalla squadra dell’esecutivo al fine di aiutare maggiormente i cittadini italiani, sopratutto durante questo periodo emergenziale che purtroppo si protrae da oltre un anno e che ha messo a dura prova la situazione economica delle famiglie.

Proprio in questo senso, il Governo ha deciso di mettere a disposizione dei cittadini che risiedono stabilmente in Italia ben due agevolazioni durante il mese di dicembre: da un lato un aiuto riservato esclusivamente ai percettori delle cosiddette pensioni minime.

Vediamo quindi, nei prossimi paragrafi, quali sono nello specifico questi due bonus, come funziona ciascuno di loro, a chi sono indirizzati e i requisiti a cui devono rispondere i contribuenti e come potranno essere ottenuti ed usufruiti i due bonus Natale 2021.

Bonus Natale pensioni 2021: arriva un nuovo aiuto per chi riceve la pensione

Per quanto concerne il primo dei due aiuti disposti dall’esecutivo, in vista delle imminenti festività natalizie, si tratta nello specifico di un bonus Natale pensioni 2021, mediante il quale diverse categorie di cittadini italiani che attualmente hanno il diritto di percepire regolarmente, con cadenza mensile, alcune determinate tipologie di assegni previdenziali pensionistici, potranno ottenere un nuovo contributo economico direttamente sulla propria pensione INPS.

Tuttavia, bisogna precisare di un bonus dal valore di 154,94 euro attraverso cui i pensionati che risiedono in Italia e percepiscono una pensione minima INPS potranno ottenere insieme agli importi legati alla cosiddetta tredicesima mensilità e quelli che sono tradizionalmente percepiti nell'assegno, ricevendo così una nuova mensilità extra. 

Si tratta di un bonus che non è stato erogato per la prima volta durante le feste di Natale di questo anno, bensì che è stato effettivamente introdotto già a partire dalla Finanziaria dell’anno 2001, in ottemperanza all’articolo 70, della legge del 23 dicembre 2000, numero 388, per poi essere rinnovato in seguito all'approvazione e all’entrata in vigore definita della recente Legge di Bilancio 2021.

I fortunati che possono avere il nuovo bonus Natale pensione 2021

L’importo extra delle pensioni conosciuto ormai da tutti con il nome di Bonus Natale pensioni 2021, è destinato a quei cittadini e quei pensionati che hanno diritto ad una oppure più assegni pensionionistici, caratterizzate da un importo complessivo che non supera quello che viene chiamato trattamento minimo, ma che presenta determinate condizioni reddituali.

L'importo aggiuntivo delle pensioni minime INPS, il cosiddetto bonus Natale pensioni 2021, spetterà quindi nei confronti dei cittadini titolari di tutte le pensioni che vengono regolarmente erogate dall’Istituto INPS. In tal senso, occorre anche precisare che sono esclusi a tale possibilità quei cittadini che percepiscono dei trattamenti assistenziali, pensioni dei dipendenti che appartengono agli enti creditizi, ma anche dei trattamenti che non hanno natura di pensione oppure quelle pensioni che sono percepite da parte dei dirigenti d’azienda.

Dunque si intendono esclusi sia gli assegni e le pensioni sociali che le prestazioni indirizzate agli invalidi civili. 

Ciò significa quindi che potranno avere il diritto ad accedere al bonus Natale pensione 2021, quei cittadini che percepiscono una pensione annuale inferiore ai 6.695,61 euro. Mentre, per quanto riguarda il reddito coniugale, questo non dovrà superare il limite di 20.087,73 euro all’anno.

Come e quando richiedere il nuovo bonus Natale pensioni 2021 

Per tutti i cittadini che effettivamente intendono accedere al nuovo bonus aggiuntivo per le pensioni INPS, a cui è stato attribuito il nome di bonus Natale pensioni 2021, è necessario anche precisare alcune disposizioni e specifiche in relazione alle modalità di richiesta e alle tempistiche di erogazione di tale sostegno economico.

Fortunatamente, l’Istituto INPS provvederà poi all'erogazione e all'accredito in maniera completamente automatica attraverso il cedolino pensioni di dicembre 2021, del bonus aggiuntivo, senza quindi la necessità da parte dell'utente di procedere con alcun tipo di richiesta e di domanda.

È quindi l’Istituto INPS che dovrà avviare la procedura di verifica e di controllo della sussistenza dei requisiti per poi erogare il bonus Natale pensioni 2021.

Tuttavia, nei casi in cui tale bonus non dovesse essere stato accreditato per errore dell’Istituto, il pensionato italiano che ritiene di essere in possesso di tutti i requisiti necessari, potrà procedere con la compilazione di un apposito modulo, direttamente attraverso il portale telematico istituzionale dell’INPS, al link www.inps.it, accessibile attraverso una tra le seguenti credenziali: SPIDCNS e CIE).

Chi ha diritto al bonus Natale per le famiglie 2021

Come chiarito già nel precedente paragrafo, il nuovo bonus Natale per le famiglie è indirizzato esclusivamente a quei nuclei familiari che presentano effettivamente delle condizioni di povertà e di disagio sociale ed economico.

A questo proposito, essendo ciascun Comune l’ente autonomo che ha il compito di gestire indipendentemente i fondi predisposti in favore delle famiglie più bisognose, sarà la stessa giunta comunale a stabilire non soltanto le scadenze per la presentazione delle istanze, ma anche gli importi che andranno a costituire ciascun bonus e buono spesa previsto dal Decreto.

Tuttavia, è stato specificato che il bonus Natale per le famiglie non potrà essere richiesto ed erogato nei confronti di quei cittadini che già percepiscono effettivamente altre tipologie di sostegno pubblico, quali ad esempio Reddito di Cittadinanza, NASPI, Reddito di Inclusione, Indennità di Mobilità e Cassa Integrazione Guada

Top