logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
72

Il tema. Il Battesimo dei bambini: dalla crisi di fede al ruolo di padrini e madrine

di Redazione Catholica
da www.avvenire.it
@Riproduzionme Riservata del 31 agosto 2023

Le "nuove" famiglie, la secolarizzazione, i genitori: ecco alcune sfide pastorali a oltre 50 anni dalla pubblicazione del rito. Le riflessioni dell’Associazione professori e cultori di liturgia.-

Il Battesimo di un bambino nella Cappella Sistina - Vatican Media

Dal 28 al 31 agosto, a Castellammare di Stabia, si è svolta la settimana di studio dell’Associazione professori e cultori di liturgia italiana (APL), dedicata al rito del Battesimo dei bambini. Pubblicato il 15 maggio 1969, primo frutto della riforma liturgica post-conciliare, è stato composto ad hoc per i fanciulli. Il rito utilizzato, infatti, fino a quel momento era un semplice adattamento del Battesimo degli adulti. Dopo più di cinquant’anni, riflettere e confrontarsi su questo testo è stata un’occasione per un fare il punto della situazione sulla riforma liturgica e sulla sua recezione.

La settimana di studio dell’Associazione professori e cultori di liturgia italiana dedicata al rito del Battesimo dei bambini

La settimana di studio dell’Associazione professori e cultori di liturgia italiana dedicata al rito del Battesimo dei bambini - APL

Il rituale è stato analizzato alla luce del mutato contesto culturale contemporaneo: si pensi solo a quanto è diverso oggi il modello di famiglia rispetto all’anno di pubblicazione. Pur coscienti delle numerose sfide pastorali che le comunità ecclesiali sono chiamate ad affrontare, in un evidente contesto di rapida secolarizzazione, la qualità del libro liturgico è apparsa ancora molto significativa e capace di esprimere potenzialità ancora non raccolte.

La settimana si è aperta con una riflessione sul nascere e rinascere affidata allo psicologo Francesco Stoppa. I teologi Pierangelo Sequeri e Giorgio Bonaccorso hanno offerto una lettura teologica del venire alla luce e dell’iniziare alla vita. Riccardo Saccenti e Elena Massimi hanno ricostruito rispettivamente il contesto della composizione dei rituali di Paolo V (1614) e Paolo VI (1969). Le sfide pastorali odierne del ruolo dei padrini e genitori e del tempo della celebrazione sono state approfondite da Hélène Bricout e Pierangelo Muroni. Giacomo Canobbio, Pasquale Bua e Antothy Lusvardi hanno affronto questioni più squisitamente teologiche, come la relazione tra peccato originale, grazia e libertà, la necessità del sacramento e il Battesimo di desiderio. La settimana è stata ulteriormente arricchita dal confronto con le pratiche delle Chiese orientali, grazie a Stefano Parenti, e dalla presenza dello storico della liturgia Marcel Metzger, che ha condiviso la sua lunga ricerca sulle fonti eucologiche.

Top