logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
32

Il mughetto del lattante

di Sabrina Buongiovanni
Il mughetto è un'infezione micotica causata da un particolare tipo di fungo che colpisce il neonato soprattutto nel periodo dell'allattamento. Ecco come intervenire.-

Il Mughetto è un'infezione micotica causata da un fungo che si chiama Candida Albicans(lo stesso che provoca le irritazioni da pannolino e la candida vaginale) che colpisce i neonati, soprattutto nei primi sei mesi di vita che si contrae, solitamente, al momento della nascita, attraverso il passaggio dal canale del parto.

Si manifesta con la comparsa in bocca, sulla lingua, sulle gengive, nell'interno delle guance e, talvolta, sulle labbra, di puntini e chiazze biancastre che, a differenza dei residui di latte, non si esportano facilmente e che, se rimosse, lasciano intravedere una mucosa sottostante infiammata che può, in alcuni casi, anche sanguinare.
Come intervenire
Il Mughetto non è, generalmente, pericoloso e tende a scomparire da sé dopo qualche settimana. Per evitare, però, problemi e, soprattutto, perché l'infezione, come talvolta succede, non renda difficoltosa per il bambino la poppata, è bene intervenire tempestivamente procedendo nel seguente modo:
 

  • dopo ogni poppata, sia nel caso di allattamento al seno sia in caso di allattamento artificiale, pulitegli la bocca con una garza sterile imbevuta in una soluzione fisiologica (va bene anche una soluzione a base di acqua e bicarbonato preparata aggiungendo un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere di acqua bollita).
  • Nel caso in cui il problema non dovesse risolversi, in farmacia sono in vendita farmaci antimicotici liquidi o in gel da somministrare più volte al giorno fino alla completa guarigione (devono essere, però, prescritti dal pediatra).
  • In caso di febbre alta, vomito, tosse o diarrea rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia per una diagnosi approfondita e per la scelta della terapia migliore da seguire.

 
L'importanza dell'igiene

Come molte delle infezioni che colpiscono il neonato, anche il mughetto, che come dicevamo sopra viene spesso contratto in seguito al passaggio dal canale del parto, si previene mantenendo sempre elevato il livello igienico sia per quanto riguarda la pulizia del suo copro, sia per ciò che concerne la sterilizzazione delle cose e degli oggetti che lo riguardano. Ecco, dunque, qualche buona norma di comportamento cui attenersi nella cura del bebè:

  • prima di ogni poppata, sia al seno che con il biberon, lavarsi con cura le mani spesso veicoli di virus e batteri
  • Durante l'allattamento al seno, sarebbe opportuno aumentare le cure normalmente dedicate al proprio seno. I capezzoli dovranno sempre essere puliti e perfettamente asciutti prima di ogni poppata.
  • Se il piccolo viene allattato tramite biberon, dopo ogni poppata non è sufficiente lavare la bottiglia, ma occorre sterilizzare con cura le tettarelle utilizzando l'apposito sterilizzatore. Stessa cosa dicasi per i ciucci che andrebbero cambiati spesso e puliti con cura.

da www.bambinopoli.it
@Riproduzione Riservata del 16 giugno 2019

Top