logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
4

DIOCESI DI TORTONA: Catechesi giovanile: sfide e obiettivi

di Claudio Baldi
da www.diocesitortona.it
@Riproduzione Riservata del  19 febbraio 2021
Mercoledì 10 febbraio in cattedrale il vescovo ha incontrato i sacerdoti e i diaconi.-
1/preti 1.jpg
TORTONA - Si è tenuto mercoledì 10 febbraio in cattedrale l’incontro per i sacerdoti e i diaconi.
La possibilità di trovarsi, dopo alcuni mesi, in presenza e in sicurezza, è stata certamente un fatto molto positivo.
È stata l’occasione per riflettere sul tema della catechesi, ponendosi in continuità con i contenuti dell’intervento di Mons. Viola dello scorso 12 novembre, quando l’appuntamento mensile era in streaming sui media diocesani.
Durante la mattinata, dopo la recita dell’Ora Terza, sono state presentate alcune testimonianze in merito ai percorsi di catechesi adottati in questo tempo di pandemia.
Dopo un breve intervento del Direttore dell’Ufficio catechistico, don Fabrizio Pessina, hanno preso la parola don Stefano Calissano, don Luca Zambianchi e don Maurizio Ceriani, che hanno illustrato come questa situazione di fatica, pur avendo messo in luce la fragilità di schemi e ritmi ai quali si era abituati, ha offerto spunti interessanti di riflessione e piste di sperimentazione online.
Al termine delle loro presentazioni anche altri sacerdoti sono intervenuti con liberi contributi e alcuni chiarimenti circa la possibilità di riprendere gli incontri in presenza nel rispetto delle norme e nella piena sicurezza per tutti.
Il vescovo si è riservato di concludere con una sua sintesi nella quale ha ribadito l’importanza del tema, già sottolineato nell’ultima Lettera Pastorale “Pescatori di uomini” al n. 58 e ha spiegato che questa pausa forzata dell’attività catechistica può diventare l’opportunità per una riflessione.
«Non si può ripartire – ha detto – da ciò che non funzionava già prima se si vuole ribadire il primato dell’evangelizzazione attraverso uno sguardo positivo al futuro».
Alcune informazioni sulle prossime attività diocesane e la preghiera dell’Angelus hanno concluso i lavori.

Top