logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
13

“Cortili in musica” si sposta a settembre. Il regalo dei Solisti di Pavia: 3 appuntamenti

di Daniela Scherrer
da www.laprovinciapavese.gelocal.it
@Riproduzione Riservata del 26 agosto 2021

Eventi serali in palazzi storici aperti per l’occasione dai proprietari. L’ultimo concerto sarà replicato anche in carcere.-

Musica di qualità nei cortili privati di Pavia che, per l'occasione, sarà possibile ammirare. E’ il felice binomio della sesta edizione di Cortili in Musica, la rassegna di musica da camera offerta ogni anno al pubblico dalla Fondazione I Solisti di Pavia, che ha cambiato stagione e questa volta arriva a fine estate con tre appuntamenti serali.

La novità dell’edizione 2021 è infatti l’apertura al pubblico, da parte dei proprietari, di due splendidi palazzi pavesi privati: Palazzo Bottigella Gandini e Palazzo Negri della Torre dove si terranno due dei concerti in programma, mentre l'esordio sarà il 2 settembre nel cortile dell’ex monastero di Santa Maria Teodote, oggi Seminario Vescovile. E un valore aggiunto di quest'anno sarà anche un quarto appuntamento nella Casa Circondariale Torre del Gallo (10 settembre) dove si svolgerà una replica dell'ultimo concerto. I concerti si svolgono alle 21 del 2, 6 e 9 settembre.

Ensemble, duo e quartetto musicale si alterneranno sul palco in formazioni sempre diverse abbracciando un ricco excursus nella musica da camera dal Seicento al Novecento con musiche di Vivaldi, Corelli, Locatelli, Beethoven, Mendelssohn, Dvorak, Piazzolla. Si parte da un trionfo del Barocco strumentale con i più rappresentativi musicisti che hanno operato nell’arco di un secolo in Italia: Vivaldi da Venezia, Corelli da Roma e Locatelli da Bergamo. Il primo concerto è il 2 settembre nel cortile di via Menocchio dell'ex-monastero di Teodote, fondato in età longobarda. Prese il nome da Teodote, nobile e infelice fanciulla che, violata da re Cuniperto, qui fu relegata. Soppresso nel 1798, il convento fu adibito ad abitazione privata, e dal 1868 ospita il Seminario Diocesano. Si passa poi, nel secondo concerto, ad un percorso affascinante lungo la letteratura per violino e violoncello, per epoche e ambienti geografici. Sarà il 6 settembre, sempre alle 21, a Palazzo Bottigella, in corso Mazzini. Per la sua imponenza ed eleganza il palazzo fu spesso scelto come sede per ospitare personaggi di riguardo, come Ludovico il Moro e gli ambasciatori veneziani in missione nel ducato. Il palazzo rimase ai Bottigella fino al 1705, e, dopo essere passato di mano tra diversi proprietari, nel 1938 fu acquistato dalle suore benedettine di Voghera, che lo trasformarono in un istituto scolastico. Tale rimase fino agli anni 2000, quando le religiose cedettero a privati la proprietà.

Un vortice di espressioni stilistiche diverse attraversa, infine, il programma del terzo concerto, in programma il 9 settembre a Palazzo Negri della Torre, che si trova in via Defendente Sacchi, al civico 13, in una posizione alquanto suggestiva tra la chiesa di Santa Maria di Canepanova e corso Mazzini.

E' articolato attorno a due cortili, di cui quello d’onore presenta una pregevole pavimentazione in ciottoli di fiume bianchi e neri, ma l'intero palazzo storico -patrimonio delle Belle Arti- è da togliere il fiato e nasconde affreschi preziosi e particolari architettonici che il restauro curato dall'architetto Luisa Vanzini ha riportato alla luce vent'anni fa.

Top