logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
29

Come ottenere il Super Green pass

https://www.ilrestodelcarlino.it/cronaca/come-ottenere-super-green-pass-1.7103982
@Riproduzione Riservata del 02 dicembre 2021

Chi ha già una certificazione valida non deve chiederne una nuova: ecco cosa deve fare chi non ce l'ha per averla. Cosa cambia dal 6 dicembre e a cosa serve il pass rafforzato. Scadenza e ultime notizie.-

Bologna, 2 dicembre - Ultima settimana di tolleranza prima dell’entrata in vigore lunedì 6 dicembre e fino al 15 gennaio del super Green pass in tutto il territorio nazionale, a partire dalla zona bianca. Unica eccezione il Friuli Venezia Giulia, passata al giallo questa settimana, in cui l’attivazione del certificato verde rafforzato è stata anticipata di sette giorni.

Super Green Pass, le nuove regole scattano il 6 dicembre
Super Green Pass, le nuove regole scattano il 6 dicembre

A partire da questa data, come stabilisce il decreto approvato dal Governo, il Green pass si sdoppia e sarà di due tipi. Uno, rafforzato o super rilasciato alle persone vaccinate o guarite e un altro base assegnato a chi si sottopone a tampone molecolare o antigenico con risultato negativo. Solo il super green pass consentirà di avere una piena vita sociale e di accedere alle attività aperte e a capienza piena in zona gialla o arancione. Agli under 12 non sarà richiesta la certificazione verde.

Come ottenere il super Green pass e la scadenza

Dal 6 dicembre, dunque, il Green pass di chi è vaccinato o guarito diventerà un super Green pass: chi ha una certificazione valida non deve chiederne una nuova. Il QR code, ovvero il codice a barre bidimensionale, resta lo stesso.

Chi invece ha avuto finora un Green pass solo legato all'esito di tamponi, e quindi valido massimo 72 ore,  e non ha contratto il Covid, per ottenere il Super Green pass deve sottoporsi a vaccinazione.

A quel punto, sarà possibile scaricare la certificazione o tramite il sito www.dgc.gov.it con tessera sanitaria o identità digitale Spid, scaricando la App Immuni o la App Io oppure tramite il fascicolo sanitario elettronico regionale.

Chi non può utilizzare computer o smartphone, potrà rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o in farmacia per il recupero del proprio certificato.

Per la prima dose il Green pass sarà generato dal 12esimo giorno dopo la somministrazione e avrà validità a partire dal 15esimo  giorno fino alla dose successiva; per le dosi successive alla prima e per la vaccinazione a seguito di guarigione o infezione successiva alla prima dose della vaccinazione dopo almeno 14 giorni, la certificazione sarà generata entro un paio di giorni.

Ma attenzione perché la scadenza del certificato verde non sarà più di 12 mesi ma di 9, a partire dall’ultima somministrazione di vaccino o dal certificato di avvenuta guarigione. Questo cambio di durata avviene dal 15 dicembre. 

Chi ha finito il ciclo vaccinale prima del 15 marzo, per avere un Super Green pass, dal 15 dicembre deve fare la terza dose.

Il Green pass base, invece, ha una validità di 72 ore se rilasciato con tampone molecolare negativo, 48 ore se rilasciato con tampone antigenico negativo.

A cosa serve il super Green pass

Lavoro
Il super Green pass garantirà l’accesso alla mensa del luogo di lavoro, invece per accedere al posto di lavoro basta il green pass semplice.

Locali
In zona bianca, il Green pass rinforzato garantisce l’accesso in tutti i locali pubblici al chiuso: bar, ristoranti, pub, pasticcerie. In zona gialla toglierà l’obbligo a ristoranti e bar al chiuso, di stare al massimo in quattro al tavolo.

In zona arancione i ristoranti e i bar rimarranno aperti, ma potranno entrare soltanto coloro che hanno il green pass rafforzato. Chi ha il green pass base o non ha il certificato verde potrà andare in bar e ristoranti ma solo all’aperto oppure entrare al bar restando in piedi al bancone o per acquistare cibo o bevande da asporto.

Feste, cerimonie pubbliche, cinema e teatri e discoteche
Con il super Green pass, in zona bianca, gialla e arancione, si potranno continuare a frequentare cinema e teatri, sale da concerto, mostre e musei e non scatterà la riduzione di capienza. Idem per feste, cerimonie pubbliche, sale da ballo e discoteche.

Sport
Allo stadio o al palazzetto dello sport l’ingresso sarà riservato a chi ha il green pass rafforzato e non si applicheranno le riduzioni delle capienze. In zona arancione, le palestre, le piscine e i circoli sportivi al chiuso rimangono aperti ma saranno accessibili soltanto per chi ha il green pass rafforzato. In zona rossa le palestre, le piscine e i circoli sportivi al coperto sono chiusi anche per chi ha il green pass rafforzato. In zona bianca, invece, l’accesso alle palestre, alle piscine e ai circoli sportivi al chiuso sarà consentito anche con il green pass base quindi anche con tampone molecolare dall’esito negativo (valido 72 ore) oppure antigenico dall’esito negativo (valido 48 ore). C'è un novità: il tampone negativo è necessario anche per accedere agli spogliatoi, tranne che per gli accompagnatori delle persone non autosufficienti, che siano disabili o bambini piccoli.. Le stesse regole valgono anche in zona gialla.

Trasporti

Continuerà ad essere necessario solo il green pass base per prendere, un aereo, un treno ad alta velocità, un pullman o una nave ma diventerà obbligatorio anche per tutti i mezzi trasporto regionale e interregionale compresi autobus e metropolitana.Anche gli studenti dai 12 anni in su, nonostante non abbiano l’obbligo del tampone per accedere a scuola, dovranno avere almeno il green pass base.

Alberghi
Per entrare negli alberghi, anche in zona bianca, ora sarà necessario esibire il green pass base valido 72 ore se è molecolare o 48 se è antigenico. In caso di un soggiorno che vada oltre a queste scadenze, dunque, gli ospiti non vaccinati dovranno ripetere il tampone durante il soggiorno. Soltanto per gli ospiti della struttura è consentito l'accesso a ristoranti, piscine, palestre e centri benessere anche a chi ha il green pass base. I non vaccinati in possesso di green pass base potranno dunque mangiare in hotel, visto che non possono accedere ai ristoranti al chiuso. Le nuove regole sono valide anche in zona bianca e per ogni tipo di struttura ricettiva.

Cosa succede se chi ha il Green pass prende il Covid?

In caso di contagio, la certificazione verde viene temporaneamente sospesa, anche se la persona in questione ha completato il ciclo vaccinale. La sospensione del Green pass avviene in automatico, subito dopo che il nome del contagiato viene inserito in un apposito registro.

Chi risulta positivo deve mettersi in quarantena e la app utilizzata per verificare il Green pass rileva sin da subito che il certificato non è valido. La sospensione del Green pass è un provvedimento temporaneo.

La certificazione torna infatti ad essere valida con la guarigione del suo possessore, che potrà quindi tornare ad esibirla senza problemi fino alla sua scadenza.

Top