logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
388

Carta spesa alimentare in arrivo il 18 luglio: tutte le istruzioni

di Redazione Fisco e Tasse

da www.fiscoetasse.com
@Riproduzione Riservata del 12 luglio 2023

A chi spetta e come funziona la nuova Carta solidale "DEDICATA A TE" Quando arriva. Piattaforma web per la gestione INPS-Comuni. Calendario modificato.-

Sono in arrivo i buoni spesa per l’acquisto dei beni alimentari di prima necessità   a circa  un milione e trecentomila famiglie, grazie ad uno stanziamento di 500 milioni di euro per il 2023 .

 ll decreto, firmato dai ministri dell’Agricoltura  (Masaf) e dell’Economia,  pubblicato il 12 maggio 2023 , prevede  che  la Carta Acquisti   sia consegnata ai nuclei  con Isee sotto i 15mila euro.  

L'iniziativa è stata presentata oggi  dal ministro  del Lavoro Calderone,  in conferenza stampa, specificando che si tratta di una carta elettronica prepagata , chiamata "Dedicata a te" . 

Il contributo consiste in importo UNA TANTUM  pari a 382,5 ero  utilizzabile solo per  beni alimentari e di prima necessità. 

Non c'è bisogno di fare richiesta  perché i Comuni predispongono le liste  dei beneficiari in collaborazione con INPS . Per questo è necessario l'ISEE aggiornato.

Vediamo di seguito i requisiti   per avere la carta alimentare e tutti i dettagli su  come  si ottiene,  forniti dall'INPS con i messaggi 1958 del 26 maggio 2023  il messaggio 2188  del 13 giugno 2023  e il messaggio 2373 2023 che comunica uno slittamento dei tempi della consegna (vedi oltre) per garantire la soluzione di alcuni problemi segnalati dai Comuni.

Carta Spesa alimentare: requisiti per ottenerla

Beneficiari del contributo sono i cittadini appartenenti ai nuclei familiari, residenti nel territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti alla data  del 12 maggio 2023 (pubblicazione del decreto):

  •  iscrizione di tutti i componenti nell’Anagrafe comunale della Popolazione Residente 
  •  ISEE Ordinario non superiore  ai 15.000 euro annui.
  • non essere Beneficiari alla stessa data del decreto di:

a) Reddito di Cittadinanza; b) Reddito di inclusione;    qualsiasi altra misura di inclusione sociale o sostegno alla povertà. NASPI - DIS-COLL; Indennità di mobilità; e) Fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito; f) Cassa integrazione guadagni-CIG;   disoccupazione  agricola o altre forme di integrazione  salariale, o di sostegno erogate dallo Stato.

Altro requisito di cui si terrà conto la numerosità del nucleo familiare e la presenza di minori, per cui avranno la precedenza :

  • nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2009,
  • nuclei familiari, composti da non meno di tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2005,
  • nuclei familiari composti da non meno di tre componenti, 

sempre con priorità  data ai nuclei con indicatore ISEE più basso.

Carta spesa alimentare: a quanto ammonta  e cosa si può acquistare 

 È concesso un solo contributo per nucleo familiare, di importo complessivo   minimo pari ad € 382,5, (eventualmente incrementato nella misura derivante dal risparmio di carte non utilizzate a ottobre 2023).

 Il contributo è destinato all’acquisto dei soli beni alimentari di prima necessità, con esclusione di qualsiasi tipologia di bevanda alcolica, e potrà essere speso presso tutti gli esercizi commerciali  convenzionati (v. ultimo paragrafo)  che vendono generi alimentari.

Carta acquisti alimentari: elenchi INPS-COMUNI

Ad ogni  comune  il Ministero ha assegnato  un certo numero di carte,  calcolato in base alla popolazione residente e alla differenza tra il reddito medio  del comune e il reddito medio nazionale  . Non è prevista quindi   la presentazione della domanda. 

Qui l'elenco completo dei Comuni  con il numero di carte a disposizione.

INPS ha comunicato con messaggio 2188 2023 che è  stata rilasciata l’applicazione web dedicata ai Comuni (nell’area tematica “INPS e i Comuni” alla voce Servizi al cittadino selezionando servizi e, successivamente, carta solidale acquisti) in cui sono presenti le liste di beneficiari selezionati tra i soggetti in possesso dei requisiti previsti e secondo i criteri di priorità stabiliti per legge, 

I Comuni   devono perfezionare  entro il 5 luglio 2023   gli elenchi tenendo conto della situazione anagrafica, reddituale e del numero di carte disponibili 

ATTENZIONE:  I Comuni  selezioneranno i beneficiari tra i nuclei familiari,  anche unipersonali, in effettivo stato di bisogno, sulla base di informazioni dei loro servizi sociali. Fino al 4 luglio sarà possibile la sola funzione di “trasferimento nucleo” a un Comune diverso, 

Entro il 27 giugno, i Comuni  avrebbero dovuto provvedere provvedere a consolidare le liste dei beneficiari,  ma l'i istituto con il messaggio 2373 -2023  ha prorogato il termine per problemi segnalati dai Comuni stessi che rendono necessario il perfezionamento di alcuni passaggi telematici, per questo tutto il calendario subisce le variazioni seguenti.

Nuovo calendario  elenco beneficiari e consegna carte solidale acquisti 

  • 11 GIUGNO 2023 : ha messo a  disposizione dei Comuni l'apposito applicativo web con le liste di beneficiari in possesso dei requisiti previsti,
  • 7  LUGLIO  pubblicazione nell’applicazione web delle graduatorie rielaborate per ciascun Comune;
  • 8  LUGLIO   invio delle liste da parte dell’INPS a Poste Italiane per le attività di competenza;
  •  15 LUGLIO   restituzione da Poste Italiane all’INPS delle liste complete dei codici  delle carte associate a ciascun beneficiario;
  • 18 luglio  pubblicazione delle liste definitive e complete dei codici carte assegnati; e invio da parte dei Comuni, delle comunicazioni ai beneficiari del contributo, contenenti le indicazioni per il ritiro delle carte presso gli Uffici postali.
    Da questa data dovrebbe quindi iniziare la distribuzione da parte degli Uffici postali  alle famiglie che ne hanno diritto.

Carta acquisti  alimentari:  modalità di erogazione del contributo

 Il contributo viene erogato attraverso carte elettroniche di pagamento, prepagate e  ricaricabili,  Postepay, e sono consegnate agli aventi diritto presso gli uffici postali abilitati al servizio.

Nel messaggio del 23 giugno l'istituto precisa che gli interessati riceveranno comunicazione dal proprio Comune del riconoscimento della carta alimentare con l’invito a presentarsi per il ritiro della carta presso gli uffici postali, indicati nell’elenco allegato al decreto  o disponibili accedendo dal sito web o dall’app di Poste (www.poste.it) (all’applicazione “cerca ufficio postale e prenota”) 

Per effettuare il ritiro, è necessario presentare la comunicazione ricevuta dal Comune,  che contiene l’abbinamento del codice fiscale del beneficiario al codice della carta assegnata. 

Le carte sono nominative e  saranno  operative  come detto non prima della metà del mese di luglio 2023. 

ATTENZIONE Se non vengono utilizzate per la prima volta entro il 15 settembre vengono ritirate.

Poste Italiane  effettuerà un  monitoraggio a decorrere dal mese di ottobre 2023 sulle somme che non risultano assegnate e sulle carte non attivate.  

Gli importi residui  saranno  ricaricati sulle carte dei componenti dei nuclei familiari che abbiano regolarmente utilizzato le somme nei mesi precedenti.

Carta spesa alimentare: sconti  degli esercizi convenzionati 

Presentando domanda, anche per via telematica, con il modello reso disponibile dal Ministero dell’agricoltura, su  sito istituzionale,  gli esercizi commerciali hanno aderito a piani di contenimento dei costi dei  beni alimentari di prima necessità,   con sconti del 15%  a favore dei possessori delle carte.

Si prevede la  comunicazione periodica dei dati di variazione dei prezzi  praticati per la generalità degli utenti relativi ai beni di prima necessità  inseriti nell''allegato 1 .

Top