logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
20

Bimba che vuole solo il latte

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.
di Dott. Leo Venturelli, Pediatra di Famiglia
da www.bimbisaniebelli.it
@Riproduzione Riservata del 23 agosto 2019
Il latte è un alimento completo, tranne che per quanto riguarda il ferro di cui è un po' carente: dallo svezzamento in avanti basta la carne a garantirne un apporto sufficiente.-
Una domanda di: Chiara
Ho una bimba di 8 mesi. Da due mesi ho provato ad introdurre alimenti diversi ma non ne vuole sapere di mangiare cose diverse dal latte e yogurt. Frutta qualche cucchiaio e poi basta. Biscotti zero. Quando le do qualcosa di diverso piange, strilla, serra la bocca e le vengono i conati di vomito. Ho provato a farle assaggiare cose che mangiamo noi ed il fratellino ma dopo un primo assaggio si ferma. A breve inizierà il nido. Cosa posso fare per farle mangiare qualcosa di diverso? Forse non è pronta? E’ una bimba in forma pesa più di 9 kg, sono solo preoccupata perché ho paura le possano mancare nutrienti. Grazie mille.
 
Cara mamma,
il latte rappresenta comunque un ottimo alimento nutritivo.
La carenza alimentare con dieta esclusivamente lattea è legata quasi esclusivamente al ferro, quindi basterebbe utilizzare mezzo liofilizzato di carne al giorno, anche da sciogliere nel biberon se allattata artificialmente o da proporre anche con poca acqua con un cucchiaino se si nutre al seno. Per i biscotti (non certo indispensabili), la frutta e anche il resto si può tranquillamente attendere che la bambina sia più ben disposta ad accettare i loro sapori. Tenga presente che a volte l’ingresso al nido, dove la mamma non è presente, favorisce la possibilità che il bambino inizi ad assumere le pappe di buon grado, anche grazie al fatto di vedere gli altri bimbi mangiarle. Con cordialità.
 

Top