logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
32

Al via il festival del turismo responsabile e della “restanza”


Quindici tappe per migranti, viaggiatori e chiunque voglia scoprire le terre d'Italia e le loro comunità, a partire dal 25 aprile sui Monti Sibillini. Proseguendo con Bologna, Gran Sasso, Napoli, Liguria e molti altri luoghi fino a novembre.-
Ha inizio giovedì 25 aprile l'undicesima edizione di I.TA.Ca', il festival del turismo responsabile. Fino a novembre toccherà 15 tappe in tutt'Italia seguendo come filo conduttore la "Restanza", un modo di vivere che vuol dire esserci, resistere e andare oltre.  Si parte il 25 dai Monti Sibillini colpiti dai terremoti del 2016/17, simbolo di un territorio che sta lottando per ritrovare la sua vita e dove chi è rimasto ha deciso di combattere l'abbandono e lo spopolamento puntando tutto sulle relazioni tra chi è rimasto, trasformandole e valorizzandole.
«La Restanza è per noi una riflessione collettiva e necessariamente aperta su come abitare le terre colpite dal sisma, contro abbandono e spopolamento delle aree interne dell'Appennino. Riscoperta di memorie e tradizioni perdute per strada, comunità inclusive che si prendono cura l'una dell'altra, messa in discussione dei modelli di sviluppo ostili e calati dall'alto, identità interrotte da recuperare, territorio come bene ma anche come responsabilità comune, centralità e tutela del patrimonio naturalistico, rivendicazione di servizi negati o perduti. Diritto a partire, restare, tornare, arrivare. Dovere di accogliere e non abbandonare», affermano gli organizzatori della tappa che si snoderà tra i territori di Ussita e Fiastra (MC), grazie all'incontro tra C.A.S.A. (Cosa Accade Se Abitiamo) e Alcina (Centro di educazione ambientale Valle del Fiastrone).
Si prosegue per i sette mesi successivi con tappe come Napoli, Bologna, Gran Sasso, Salento e molte altre.
Ogni tappa prevede saranno convegni, mostre, incontri, eventi culturali, passeggiate lungo i fiumi, percorsi in bicicletta, trekking, esplorazioni, workshop gratuiti, tutti organizzati con l'obiettivo di valorizzare i territori, le risorse, le idee e le persone, incentivando progetti innovativi di accessibilità, mobilità ecologica e condivisione.
da www.laprovinciapavese.gelocal.it
@Riproduzione Riservata del 19 aprile 2019

Top