logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
16

VOGHERA PAVIA: La sicurezza si fa “sociale”. La Prefettura ora con appositi protocolli promuove il “Controllo di vicinato”. Già 13 i comuni aderenti

PAVIA VOGHERA - Le istituzioni fanno propria una pratica nata e oramai consolidata nella società civile.

Salgono infatti a 13 i comuni della Provincia di Pavia che hanno sottoscritto i protocolli d’intesa per avviare i progetti di “Controllo di vicinato” (nati in maniera informale negli anni fra i residenti grazie ai social e ai vari “gruppi”, fra i più noti nella provincia di Pavia il gruppo Whatsapp “Linarolo24”… che, con continue segnalazioni da pare dei residenti, tiene monitorato il territorio comunale).

I nuovi arrivi sono Vigevano, Mornico Losanna e Santa Giulietta, che si aggiungono a Casteggio, Villanterio, Torreberetti e Castellaro, Ceranova, Mezzanino, Cura Carignano, Marcignago, Valle Salimbene, Zeccone e Corvino San Quirico.

A rendere ufficiale l’impegno diretto della popolazione alla sicurezza cittadina è la Prefettura che ha lanciato veri e propri protocolli con i comuni.

Con i nuovi arrivi, si estende così, in altre zone geografiche della provincia un modello di sicurezza integrata e partecipata che “valorizza percorsi di cittadinanza attiva, di partecipazione diretta alla cura del territorio e di coesione sociale”, come spiega la Prefetta.

Che prosegue: “Tale controllo sociale si esercita attraverso la segnalazione di persone o di comportamenti sospetti ed è funzionale alla prevenzione di reati quali, in particolare, i furti nelle abitazioni.”

Nel sottoscrivere i nuovi Protocolli, il Prefetto di Pavia Attilio Visconti, ne ha sottolineato l’importanza evidenziando che “l’intento perseguito è quello di migliorare la sicurezza dei cittadini e contrastare ogni forma di illegalità. Il controllo del vicinato, infatti, promuove la costituzione tra la cittadinanza di una “rete” di relazioni di fiducia, di una diffusa opera di sorveglianza del territorio per la successiva segnalazione di eventuali attività sospette alle Forze dell’ordine.”

Una forma quindi di cittadinanza attiva, di partecipazione diretta alla cura del territorio e di coesione sociale.

Visconti, da sempre attento alla sicurezza della cittadinanza, auspica che “anche altri Comuni possano aderire al Progetto in modo da rendere più efficace ed uniforme nella Provincia, l’attività di prevenzione delle forze di polizia.”

da www.vogheranews.it

@Riproduzione Riservata del 15 agosto 2018

Top