logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
19

VOGHERA 17/10/2019: 14/10/2019 All’Istituto Santachiara i Frati Francescani della missione “Ascolta la tua sete!”

VOGHERA – Lunedì 14 Ottobre gli allievi dell’Istituto Santachiara hanno avuto il piacere di ospitare una delegazione di frati, suore e ragazzi provenienti da Assisi, impegnati nell’iniziativa “Ascolta la tua sete”.


L’incontro avvenuto nelle sedi vogheresi di via Scarabelli e via Zanardi è cominciato in modo originale: i religiosi hanno dato vita a un balletto inaspettato e divertente che ha coinvolto tutti, ragazzi, docenti e dirigenti scolastici.
“Questo inizio piacevole, dall’effetto sorpresa, ha instaurato da subito un clima “fresco”, vivace, confidenziale, informale che ha messo a proprio agio i presenti”, commenta la scuola.
Dopo le presentazioni, frati e suore hanno dialogato con i ragazzi, riferendo le loro esperienze.
Suor Stella, la prima a prendere la parola, ha raccontato il proprio vissuto, “la ricerca di un senso iniziata fin dall’adolescenza, quando né le amiche, né il fidanzato, né la quotidianità bastavano a colmare il vuoto, a indicare la direzione.”
E poi, la scoperta: “tutto si spiega, si compone e si armonizza nella dolcezza dello sguardo di Gesù. Proprio quegli occhi, quell’emanazione di amore infinito sono anche il motivo per cui padre Michele e padre Andrea hanno compiuto la loro scelta di vita. Davanti a noi l’esempio illuminante di San Francesco: dalla vita mondana, dall’assoluta normalità, dagli agi al sacrificio totale di sé, alla gioia della condivisione e della comunione col prossimo, vedendo in qualunque creatura il segno divino dell’impronta creatrice. E tutto l’amore grandissimo, infinito che questi nostri fratelli hanno avuto la gioia di intercettare, lo vorrebbero trasmettere ad ogni individuo: lo scopo vero dell’esistenza è conoscere se stessi, i propri desideri, le proprie paure, le proprie debolezze e viverli con fiducia, cercando la guida e la protezione di Colui che ha fatto dell’amore la propria bandiera. Solo così, aprendoci a Dio, potremo capire che cosa significhi trovarci qui sulla terra, condividere gioie e difficoltà con gli altri, dare un senso al nostro essere qui e riempirci l’anima di pace interiore e di felicità.”
Al termine dell’incontro il gruppo “Missione Giovani” ha salutato gli studenti con una riflessione. “Gli occhi di Gesù Risorto ti raggiungono e ti fanno sentire felice!”. L’invito a tutti i ragazzi si racchiude in:
“Vivi, ama, sogna, credi”

Top