logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
15

USO DI DROGHE E INCIDENTI: "MANO AL VOLANTE OCCHIO ALLA VITA"

di Patrizia Ruscio

Stupefacenti e incidenti stradali. Un binomio che fa tremare tutti i genitori. Dall’alleanza tra famiglie e istituzioni nella lotta alla mortalità giovanile, nasce una campagna del Moige di sensibilizzazione sui rischi della guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di droghe.-

I dati non lasciano dubbi: la guida sotto effetto di stupefacenti e alcol continua a essere tra le cause principali di mortalità giovanile. Solo nel 2017, le Forze dell’Ordine hanno rilevato complessivamente 174.933 incidenti mortali, con 246.750 persone ferite e 3.378 vittime. Inoltre il 70% dei genitori italiani con figli adolescenti ha paura che il proprio figlio faccia uso di stupefacenti o che sia coinvolto in incidenti stradali e il 91% ritiene importante il ruolo della scuola nella prevenzione.

Per contrastare questa pericolosa tendenza il Moige – Movimento Italiano Genitori - con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le politiche antidroga,  ha dato vita alla campagna “Mano al volante, occhio alla vita(www.occhioallavita.it) , presentata oggi presso la sala del Parlamentino del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

L’iniziativa vuole attirare l’attenzione dei media sul tema fondamentale dell’educazione stradale e dei rischi derivanti dall’uso di alcol e droghe per prevenire gli incidenti ed è, inoltre, finalizzata a sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del territorio nazionale, contro la mortalità causata dalla guida in stato di alterazione psicofisica.

«Vorrei rivolgermi ai ragazzi: godete intensamente e in modo sano di ogni attimo della vostra vita e non scordate che le droghe, tutte le droghe, fanno male, sono nocive per la vostra salute e sono solo fonte di guai per voi e per chi vi sta vicino. La droga fa schifo», ha dichiarato Lorenzo Fontana, Ministro per la famiglia e le disabilità con delega alle politiche antidroga, in un messaggio rivolto ai partecipanti.

Durante l’incontro si è anche discusso della grande diffusione che stanno avendo in questi mesi i negozi di cannabis  e delle conseguenze che essi potrebbero avere sui giovani.

A tal proposito il Moige insieme all’Istituto Piepoli ha realizzato un’indagine sulla percezione del rischio di incidenti stradali causati dall’uso di alcol e droghe, e sui rischi connessi dalla presenza massiva dei cannabis shop sul territorio nazionale. Su un campione di 1518 adulti, 6 intervistati su 10 hanno dichiarato che l’apertura di negozi dedicati alla vendita di cannabis legale potrebbe contribuire a incrementare la propensione dei giovani a utilizzare sostanze stupefacenti. Questo timore risulta essere particolarmente diffuso tra i genitori.

“Mano al volante occhio alla vita” è stato formalmente avviato il 22 febbraio 2018 e si concluderà il 21 aprile 2019. Saranno coinvolti gli istituti superiori e i licei di 10 regioni italiane, per un totale di oltre 8.000 ragazzi e 15.000 tra genitori e docenti.

Attraverso kit didattici, materiale informativo, un video informativo e strumenti digitali sarà promossa una maggiore consapevolezza sul tema dell’educazione stradale e sui rischi derivanti dall’uso di alcol e droga.

Per coinvolgere maggiormente gli studenti sarà bandito un concorso per la realizzazione di un video sul tema. Una giuria di esperti sceglierà il migliore e il plesso vincitore riceverà in dono un “buono” per l’acquisto di materiale utile per la scuola.

da www.famigliacristiana.it

@Riproduzione Riservata del 30 ottobre 2018

Top