logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
24

Pubblichiamo la lettera aperta dell'RSU Iper Montebello sul lavoro nei giorni di festa natalizia.

Ringraziamo S. Ecc.za Rev.ma P.Vittorio Francesco Viola vescovo di Tortona, le organizzazioni sindacali tutte, e tutti quei clienti che stanno supportando il nostro sentire con il loro cuore e la loro testa in questo momento.

 

di RSU IPER MONTEBELLO SPA

CARI Sig Brunelli, clienti, politici tutti

La letterina di Natale di ogni bambino del mondo comincia con questa parola CARO.

Quest’anno anche noi rappresentanti sindacali (filcams Cgil, fisascat Cisl, Uiltucs Uil, Usb) di IPER MONTEBELLO SPA di Montebello della Battaglia, anche se bambini non siamo più da tempo, vogliamo scrivere la nostra lettera di Natale per chiedere il nostro regalo.

La indirizziamo però a tutti coloro che hanno un cuore per sentire, una testa per capire e il POTERE tutti insieme per esaudire il nostro desiderio.

Siamo rappresentanti di quel mondo lavorativo che dal 2013 fa parte della filosofia “del sempre aperti” per aiutare l’economia e l’occupazione.

È vero che per legge il lavoro festivo non è obbligatorio per NESSUNO, ma quando lavori in una squadra, quando intorno hai tante persone che un lavoro, ogni giorno, lo cercano o lo perdono, il tuo senso di responsabilità e gratitudine verso il tuo di lavoro fanno a pugni con la tua cultura, i tuoi valori e i tuoi affetti.

COSÌ, NEI GIORNI DI FESTA, O VAI A LAVORARE LASCIANDO A CASA IL CUORE O RESTI A CASA CON MILLE SENSI DI COLPA NELLA TESTA.

Sappiamo che ci sono persone, come operatori sanitari e forze dell’ordine, il cui lavoro non conosce Feste, a loro vanno sempre il nostro pensiero e rispetto; proprio pensando al loro indispensabile sacrificio ci chiediamo se è proprio necessario che il mondo del commercio e del consumismo non si fermino mai.

DI 365 GIORNI, ormai di chiusure festive del nostro centro commerciale ne rimanevano SOLO 4, piano piano stanno sparendo anche queste!!!

BEH! COSA CHIEDIAMO IN QUESTA NOSTRA LETTERA?

Che il 26 dicembre ogni lavoratore del commercio SIA VERAMENTE LIBERO DI NON LAVORARE, di poter esercitare il proprio sentimento religioso, di poter stare coi propri genitori, figli e amici, per poter tornare poi al lavoro il 27 dicembre, forse con meno soldi in tasca, ma con il cuore più felice e la testa più serena, per dare a tutti i nostri CLIENTI il nostro migliore servizio con il migliore nostro sentito e sincero sorriso pieno di gratitudine per voi tutti CARI.

da www.diocesitortona.it

@Riproduzione Riservata del 18 dicembre 2018

 

Top