logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
3

PAVIA 27/12/2020: Oggi le prime vaccinazioni anti-Covid al San Matteo. Ecco chi si vaccinerà

da www.vogheranews.it

@Riproduzione Riservata del 27 dicembre 2020

PAVIA – L’Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, nella conferenza stampa di mercoledì 23.12.2020, ha annunciato l’avvio della campagna vaccinale anti-Covid per oggi, domenica 27 dicembre 2020.

Si tratta dell’avvio simbolico della campagna vaccinale che proseguirà diffusamente nei giorni successivi, secondo il cronoprogramma previsto dal Piano nazionale redatto dal Commissario Straordinario Arcuri, che ha la responsabilità delle vaccinazioni in tutto il Paese.

Per la Provincia di Pavia, l’IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo sarà l’Hub di consegna delle dosi assegnate e nel pomeriggio di oggi, il Direttore Generale di Asst Pavia, Michele Brait, sarà presente per l’avvio della campagna di vaccinazione.

In questa fase è stata data la precedenza ai clinici, per cui oggi pomeriggio saranno vaccinati i seguenti Direttori di ASST Pavia:

• dott. Magnani Luigi, Capo Dipartimento Area Medica e Direttore UOC Medicina Interna di Voghera e Medicina a Bassa Intensità di Casorate Primo;

• dott. Carnevale Livio, Capo Dipartimento Emergenza ed Area Critica (DEA) e Direttore UOC Anestesia e Rianimazione Vigevano e Lomellina;

• dott. Maurizio Raimondi, Direttore UOC Anestesia e Rianimazione Voghera e Oltrepo’;

• dott. Massimo Migliavacca, Capo Dipartimento di Chirurgia Specialistica, Direttore UOC Ortotraumatologia Vigevano;

• dott. Mario Alessiani, Direttore UOC Chirurgia Generale Ospedale di Broni-Stradella;

• dott. Vittorio Perfetti, Direttore UOC Medicina Interna Ospedale SS. Annunziata Varzi.

Le vaccinazioni anti coronavirus in Lombardia si struttureranno in quattro fasi.

I primi ad essere vaccinati, dopo i medici e gli operatori sanitari, saranno gli ultra 60enni e le persone con immunodeficienza e o fragilità, oltre ai gruppi a rischio più elevato di grave malattia o morte.

La terza fase prevede vaccinazioni per insegnanti, lavoratori di servizi essenziali, carcerati e persone di ogni età con patologie meno gravi e a seguire, nella quarta fase, saranno vaccinati i cittadini rimanenti. E’ nella speranza di tutti, che questa campagna di vaccinazione possa, in pochi mesi, porre la parola fine, alla pandemia che ha colpito così pesantemente il nostro paese.

Top