logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
17

Le regole per la merenda dei bambini

di Miriam Cesta
da www.bimbisaniebelli.it
@Riproduzione Riservata del 11 dicembre 2019
Quotidiana, moderata, saziante e... : in otto parole la sintesi della merenda perfetta dei bambini.-
Le regole per la merenda dei bambini

Quotidiana, moderata, saziante. Ma anche varia, adeguata, dolce, salata e serena. Sono queste le 8 parole che sintetizzano le caratteristiche che dovrebbero avere la merenda dei bambini affinché sia salutare e inserita in un piano alimentare equilibrato, e che rappresentano il “Manifesto della merenda”  stilato da Giuseppe Morino, responsabile dell’Unità operativa Educazione alimentare dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù  di Roma.

Quotidiana, adeguata e moderata

La merenda dei bambini, si legge sul Manifesto, va fatta tutti i giorni due volte al giorno (a metà mattina e a metà pomeriggio). Deve poi essere adeguata: non esiste una merenda poco o troppo nutriente ma diversa in base all’età dei bambini e al fabbisogno energetico – per un bambino di 6 anni l’introito calorico deve aggirarsi intorno a 100-125 chilocalorie, mentre per un adolescente si può arrivare a circa 180-200 kcal. La merenda poi non deve appesantire, per cui è vietato esagerare: la frutta fresca rappresenta sicuramente la prima scelta. Quanto ai dolci, la dose di quelli confezionati può essere utile a non eccedere con le quantità e con le calorie.

Saziante e varia

Il “Manifesto della merenda” precisa poi che lo spuntino() spezza fame di metà mattina e metà pomeriggio debba essere saziante, in modo da non far arrivare al pranzo o alla cena troppo affamati. Anche la varietà è molto importante: frutta, yogurt, pane, dolci fatti in casa o confezionati, torte salate con verdura, gelati e frullati.

Dolce e salata

La merenda dei bambini è un buon momento per consumare – sempre in modo moderato – una fetta di dolce fatto in casa. Via libera anche alle merendine confezionate – non più di una al giorno – dal momento che negli ultimi anni il profilo nutrizionale di questi prodotti è migliorato e a oggi risulta compatibile con le esigenze di bambini e ragazzi. Per abituare il palato a sapori diversi l’ideale è alternare gli spuntini dolci con quelli salati, come una fetta di pane con olio e pomodoro, oppure un piccolo panino con il prosciutto o con il formaggio.

Da sapere!

La merenda è un momento da vivere con la giusta serenità. Che sia a casa, a scuola o al parco, con i genitori, con i nonni o con gli amici, è importante prendersi il proprio tempo per consumarla con calma.

Top