logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
11

I WEEKEND DIFFICILI DEI GENITORI, TRA COMPITI, ATTIVITÀ SPORTIVE E FESTE DI COMPLEANNO

di Giorgia
da www.mammecreative.it
@Riproduzione Riservata del 13 dicembre 2019

COSA SUCCEDE AD UN GENITORE NEL WEEKEND? LE SCUOLE SONO CHIUSE, I BAMBINI SI ANNOIANO, CI SONO I COMPITI DA FARE, LE ATTIVITÀ DA ORGANIZZARE.-

 

Arriva il weekend! Che bello finalmente possiamo riposare. Questo non vale per tutti, non vale sicuramente per un genitore.

Cosa succede ad un genitore nel weekend? Le scuole sono chiuse, i bambini si annoiano, ci sono i compiti da fare, le attività da organizzare, i compleanni ai quali partecipare. Il weekend per un genitore è un susseguirsi di incastri, cercando di far quadrare tutto al meglio. Poi ovviamente c’è la gestione della giornata, a contatto 24 ore su 24 cercando di non far scoppiare litigi o perdendo la pazienza nel tentativo di riportare la calma.

Cerchiamo di ritagliare del tempo per noi stesse, ma si limita ad un salto dal parrucchiere (proprio quando si riesce) e andare a fare la spesa (la via di fuga di tutte le mamme). Poi ci sono le mille attività dei figli: tour de force che iniziano con partite all’alba in mezzo alla campagna, oppure gare di danza o ginnastica artistica in palazzetti dello sport pieni di genitori urlanti.

E poi ci sono i compiti: tutto si traduce in pomeriggi trascorsi in casa cercando di far rimanere seduto tuo figlio sulla sedia, sorreggendolo mentre lo vedi piegarsi svogliatamente sul quaderno. Sono fine settimana da paura, devastanti, quando ci sono, quelli che affrontano molti genitori. Tra montagne di compiti gli impegni sociali dei nostri figli il tempo per il riposo diventa davvero un miraggio. Cerchiamo di illuderci che accompagnare nostro figli alla partita di calcio, in piscina, alla festa di compleanno sia un pretesto per fare rete sociale, per incontrare altri adulti, ma ci accorgiamo ben presto che in queste situazioni non si fa altro che parlare dei nostri figli o ricordare quanto siamo stanche.

Così la sera della domenica chi non è ancora in modalità pigiama prova la mossa del carcerato in cerca d’aria. Scatta una gara disperata pur di andare a comprare una pizza d’asporto, mettere la macchina in garage…o limitarsi alla proposta di lavare i piatti purchè non sia tu a dover mettere a letto i bambini. E ogni volta ti ripeti che il prossimo weekend andrà meglio, non avrai così tanti impegni, che potrai guardarti un film in santa pace…e intanto in uno degli innumerevoli gruppi di whatsapp qualcuno dei genitori sta per mandare l’invito alla festa del figlio…ma tu ancora non lo sai….

Top