logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
16

"GLI ADOLESCENTI SONO CONVINTI CHE LE RAGAZZE SI CONQUISTANO SOLO CON LA BELLEZZA"

di Fabrizio Fantoni

da www.famigliacristiana.it
@Riproduzione Riservata del 21 ottobre 2022

"Quando sento parlare i miei figli adolescenti sembra di sentire parlare me alla loro età. Il tempo passa ma la bellezza esteriore continua a essere l'unico presupposto per approcciarsi all'altro sesso. I miei figli sono convinti che "se sei bello e attraente" hai più chance con le ragazze. Mi chiedo se dietro le apparenze ci sia qualcosa di più profondo...".-

Passano gli anni, ma, alla fine dei conti, i problemi degli adolescenti di oggi sono gli stessi di quando ero un ragazzo io. Questo ho pensato, sentendo discutere a tavola i miei due figli, due maschi di 18 e 16 anni, su quanto l’aspetto fisico sia importante per avere successo con le ragazze. Tutti e due erano d’accordo che essere belli è il fattore decisivo, sia perché si può scegliere più facilmente, ma soprattutto perché si è ricercati e non si fa fatica a mettersi con qualcuna. Mi sembrava di sentire i discorsi di trent’anni fa, quando io avevo la loro età. 
Mi sono però anche chiesto, e ne abbiamo parlato, se questa bellezza esteriore non debba anche essere il riflesso di qualcosa di più interiore e profondo.

Diego

— Caro Diego, incontro non pochi adolescenti, soprattutto maschi, che si crucciano perché non si ritengono abbastanza avvenenti. A conferma di questa tesi, alcuni dicono di non avere successo neppure in discoteca, dove conta solo l’aspetto fisico perché lo scambio verbale è ridotto al minimo. Questi ragazzi hanno un forte pregiudizio contro sé stessi e attribuiscono agli altri quello che è in realtà il loro giudizio su di sé: un giudizio estetico, ma prima ancora la sensazione di non essere interessanti per nessuno, e di non sapere con quali mezzi ottenere una popolarità tra i coetanei.

Per questo finiscono per concentrarsi su certi elementi del loro aspetto fisico che non corrispondono ai canoni di avvenenza propagandati dai social. Instagram e TikTok li bombardano con immagini di corpi maschili e femminili stereotipati, tonici, scolpiti... in genere lontani dalla normalità dei corpi delle persone. Alcuni adolescenti e giovani finiscono così per restare prigionieri di un’immagine di sé che rappresenta più le loro mancanze che le loro qualità.

Per superare questa condizione, alcuni di loro si concentrano su un’intensa attività fisica in palestra o sulla cura esasperata dell’estetica e dell’abbigliamento. Ma dimenticano di coltivare le loro capacità relazionali, che possono garantire non tanto un’attrattiva immediata e occasionale, ma rapporti più profondi, duraturi e davvero soddisfacenti. Da parte nostra, come adulti, spesso è meglio evitare di fare prediche su quanto sia effimera e ingannevole la bellezza fisica. Questi discorsi non smuovono un ragazzo. Meglio aiutarlo a pensare che la sua bellezza finisce per valere poco se non è espressiva delle sue qualità interiori e se non è accompagnata da altre risorse.

Ad esempio, la capacità di mettere a proprio agio l’altra persona, interessandosi in modo sincero a lei. La capacità di uscire un po’ da sé stessi per aprirsi all’altra persona e dimostrarle con segni concreti di disponibilità quanto essa sia importante.
La capacità, infine, di presentarsi agli altri non solo con una muscolatura definita, ma anche con una personalità altrettanto definita, cioè con un carattere più delineato e una vita interiore ricca di sentimenti e di interessi.

Top