logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
26

Essere abbracciati fa bene ai bambini: ecco perché

di La Redazione
da www.varesenews.it/2019/06/abbracciati-bene-ai-bambini-perche
@Riproduzione Riservata del 06 giugno 2019
Psicologi e neonatologi concordano nel raccomandare tanti abbracci ai bambini per gli effetti positivi sullo sviluppo del cervello e per quelli immediati su umore, sonno e appetito.
Generico 2018      Generico 2018
Abbracciare i vostri bambini non potrà che fargli bene. A questa conclusione arrivano diversi studi, a cominciare da quelli della nota psicologa statunitense Virginia Satir, che aveva quantificato in 4 abbracci al giorno il minimo per la sopravvivenza, 8 per sostenersi e 12 abbracci al giorno il fabbisogno per crescere.
Più di recente invece è stata la neonatologa Nathalie Maitre, prima firmataria di una ricerca del Nationwide Children’s Hospital in Ohio sull’effetto che il contatto fisico e gli abbracci durante la crescita del bambino, a cominciare dai primissimi giorni.
Il team di esperti ha preso a campione 125 bambini, sia prematuri che a termine, di cui si è esaminato il modo in cui erano stati accuditi nei primi mesi di vita per arrivare a concludere che più si abbraccia un bambino e più il suo cervello ha la possibilità di svilupparsi al meglio.
Anche se i bambini prematuri rispondevano all’affetto meno dei bambini nati a termine, in linea generale hanno scoperto che i bambini che avevano ricevuto più affetto da parte dei genitori o del personale ospedaliero mostravano una risposta cerebrale più forte.
Oltre ai benefici a lungo termine sullo sviluppo del cervello, gli abbracci hanno anche dei benefici immediati nella vita delle persone, e dei bambini in particolare. Nei neonati ad esempio facilitano l’allattamento al seno, fondamentale perché il latte materno è considerato l’alimento migliore per i piccolissimi. E poi stimolano il nervo vago, e quindi veicolano al cervello impulsi positivi su umore, sonno e appetito.
A livello ormonale gli abbracci producono dopamina, neurotrasmettitore che aiuta l’umore, dà piacere e attenua lo stress ed ossitocina, il così detto ormone dell’amore o della felicità, che aumenta fiducia ed empatia riducendo l’ansia. Inoltre gli abbracci riducono il livello di cortisolo e di conseguenza lo stress e possono prevenire capricci e manifestazioni di rabbia.

 

Top