logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
38

Diocesi di Tortona: Pellegrinaggio dei Diaconi al santuario di Vicoforte

di Cristina Vertin
VICOFORTE - Venerdì 22 giugno il gruppo dei Diaconi permanenti e degli aspiranti Diaconi, accompagnati dalle famiglie, insieme al vescovo Mons. Vittorio Viola, è partito per il pellegrinaggio al santuario di Vicoforte, per trascorrere una giornata di fratellanza.-
La recita delle Lodi ha aiutato il raccoglimento durante il viaggio e, grazie alla splendida giornata, la vista della cupola del santuario che svetta nella sua maestosità, ha lasciato tutti senza parole.
Giunti a destinazione il vescovo ha celebrato la messa nella cappella della Vergine, insieme ai Diaconi permanenti Ernesto Stramesi e Elio Zito per i quali ricorre rispettivamente il 15° e il 10° anno dall’ordinazione.
Durante l’omelia ha proposto alcune riflessioni sul Vangelo del giorno (Mt 6,19-23): “Non accumulate per voi tesori sulla terra… perché, dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore. Scopri in che posto hai messo il tuo cuore – ha detto Mons. Viola – e capirai cosa tu consideri tesoro; potresti rimanere stupito, potresti accorgerti che la banca dove hai depositato il tuo cuore non è particolarmente sicura e, più che renderti qualcosa, ti consuma in ansia, paura ed energie”.
Al termine della liturgia, il rettore del santuario, mons. Meo Bessone, ha illustrato con precisione e accuratezza la storia del complesso “Regina Montis Regalis”, uno dei principali capolavori del Barocco piemontese: gli aspetti che più colpiscono del santuario, dedicato alla Natività di Maria Santissima, sono scoprire che la sua cupola è la più grande al mondo tra quelle di forma ellittica e ammirare le ricchissime e scenografiche composizioni architettoniche all’interno.
Dopo il pranzo, il gruppo si è diretto a Mondovì dove una guida lo ha accompagnato al palazzo del Vescovado, solitamente non visitabile, attraverso la Sala delle Lauree, con i 69 ritratti di monregalesi illustri, la Sala dei Vescovi, che contiene i ritratti dei presuli da Damiano Zoagli ai giorni nostri e la Sala degli Arazzi, dove sono esposti quattro grandi arazzi tessuti ad inizio Seicento dal maestro fiammingo Van Den Hecke, che raffigurano alcuni episodi della guerra del generale romano Publio Decio Mure contro i Latini, narrati da Tito Livio nell’ottavo libro delle Historiae.
Al termine della visita il gruppo ha preso posto sul pullman per fare rientro a casa; il Diacono Stramesi ha assicurato a Sua Eccellenza la piena disponibilità dei presenti e ha espresso come il pellegrinaggio sia sempre un momento significativo nel cammino di formazione, pieno di gioia, di fede e di ascolto.
Il canto dei Vespri e la recita del Santo Rosario hanno accompagnato il tragitto fino a destinazione.
da www.diocesitortona.it
@Riproduzione Riservata del 27 giugno 2018

Top