logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
18

Diocesi di Tortona: E' morta Madre Canopi. Le condoglianze della Diocesi e del Vescovo

Nel giorno in cui si ricorda il transito di San Benedetto, è deceduta Madre Anna Maria Canopi, fondatrice delle monache dell'isola di San Giulio.
Il Vescovo di Tortona, tutti i sacerdoti, le religiose ed i religiosi diocesani, insieme a tuti i fedeli laici della Diocesi di Tortona si uniscono alla preghiera di suffragio.
Rina (il nome di battesimo), era nata a Pecorara, nel piacentino.
"Con la famiglia si sposta a Montalto Pavese. Poi gli studi superiori a Pavia, dove soggiorna anche durante gli anni dell’università. Lo studio si accompagna al lavoro di assistente sociale. A Pavia ama in particolare una chiesa, San Pietro in Ciel d’Oro. Risale a quegli anni l’amicizia con il teologo don Cesare Angelini, rettore dell’Almo Collegio Borromeo. Si laurea in Lettere alla Cattolica di Milano. La guida spirituale di monsignor Aldo Del Monte, che diventerà vescovo di Novara, l’aiuta a maturare la vocazione monastica. Entra nell’abbazia benedettina di Viboldone il 9 luglio 1960. Con l’inizio del noviziato canonico, il 14 aprile 1961, riceve il nome di Anna Maria. Il 30 maggio 1965 celebra la professione solenne.
Nell'immediato dopo Concilio partecipa alla revisione della nuova traduzione della Bibbia Cei e alla preparazione dei nuovi libri liturgici. Dal 1968 svolge il compito di maestra delle novizie. L’11 ottobre 1973, su richiesta del vescovo Del Monte, insieme a cinque monache, dà inizio alla vita benedettina sull’Isola di San Giulio, fondando il monastero Mater Ecclesiæ. Il 9 luglio 1979 riceve la benedizione abbaziale. Nel 1993 è la prima donna a firmare il testo della Via Crucis al Colosseo, presieduta da Giovanni Paolo II. Il 23 novembre 1995, su invito della Cei, interviene al Convegno Ecclesiale di Palermo in rappresentanza del monachesimo italiano, con un intervento sul “Vangelo della carità attuato nella vita monastica”. Sotto le direttive dell’allora cardinal Joseph Ratzinger ha collaborato alla revisione del Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica."
 
da www.diocesitortona.it
@Riproduzione Riservata del 22 marzo 2019

Top