logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
3

Covid, l’amore prima e dopo la pandemia

 di Aurelio Molè 
da www.cittànuova.it
@Riproduzione Riservata del 23 marzo 2021
Come è cambiata la coppia al tempo del Covid e cosa ci resta in eredità? L'amore dopo la pandemia è il titolo dell'inchiesta della rivista Città Nuova di marzo. Con interviste agli psicoterapeuti Vera Slepoj, Alberto Pellai e alla sociologa Chiara Giaccardi e un intervento della psicologa Angela Mammana. Nel video una sintesi video.-

Sfoglio il giornale di un giorno qualunque di febbraio e non trovo più notizie sui migranti cialtroni che ci invadono e ci rubano il lavoro. L’agenda politica, la nascita e la morte di nuovi governi ruotano attorno al termine recovery. Dai ricoveri in ospedale ai fondi europei da saper spendere.
La variante non è più di valico ma di virus: inglese, brasiliano, sudafricano.
Lo spread si abbassa per l’avvento dell’era dei Draghi. La notizia più sconvolgente è che i nostri cari muoiono
ancora da soli. Nelle pagine dello spettacolo sono sparite ormai da tempo le recensioni, gli orari, le locandine del mio amato cinema. Ma del sentimento meno banale e di cui si parla poco in modo approfondito neanche una traccia. Cosa ricorderemo del nostro amore al tempo del Covid?
La pandemia, come un trauma planetario, ci ha portato a riconsiderare i rapporti interpersonali e affettivi, le attività e le priorità. Per sua natura l’uomo ha la tendenza ad elaborare gli eventi e ad adattarsi ai cambiamenti ricercando il benessere. Come ha impattato tutto questo sulla nostra vita affettiva?
 

La vera sfida nasce dal fatto che le coppie sono state messe a nudo, hanno vissuto insieme l’uno con l’altro, non solo l’uno per l’altro, e bisogna trovare in modo stabile una base sicura che dia senso a tutto il resto.
«È un grande momento – dice Vera Slepoj – per rivalutare l’amore intuitivo, silenzioso, senza finalità, fatto di piccole cose. L’amore oggi può avere la chance di ritornare ad essere spirituale, ricerca dell’essenza». E così poter rigenerare la società ripartendo dalle relazioni, anche di coppia. Ulteriore occasione, a partire dal 19 marzo, il nuovo anno dedicato alla riscoperta e all’approfondimento della “Famiglia Amoris laetitia”, l’enciclica di papa Francesco che parla della bellezza dell’amore umano dove «nessuna famiglia è una realtà perfetta e confezionata una volta per sempre, ma richiede un graduale sviluppo della propria capacità di amare».

Top