logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
44

Cibo sano e sport in casa per i bambini contro l’obesità da coronavirus

di Miriam Cesta

da www.bimbisaniebelli.it

@Riproduzione Riservata del 07 aprile 2020

Combattere il rischio di eccesso peso nei bambini dovuto alla permanenza forzata tra le mura domestiche a causa del nuovo Coronavirus si può: ecco come.-

 

Cibo sano e sport in casa per i bambini contro l’obesità da coronavirus

In tempi di permanenza obbligata tra le mura domestiche a causa del rischio di contagio da nuovo Coronavirus (Covid-19), i bambini possono essere sopraffatti dalla noia che li può portare a mangiare di più e fuori pasto. Per evitare che l’ago della bilancia salga – con tutte le conseguenze che questo può comportare per la salute – è importante fornire ai bambini spuntini sani per spezzare la fame tra un pasto e l’altro e invogliarli a fare attività fisica anche all’interno del contesto domestico, magari attrezzando una piccola palestra in casa.

Spuntini sani aumentano la sazietà

A spiegarlo sono gli esperti della Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica (Siedp). Alcuni cibi in particolare sono indicati per essere consumati tra un pasto e l’altro come spuntini: uno yogurt magro, un paio di fette biscottate, un frullato di frutta, una coppa di frutta tagliata a pezzi e preferibilmente di vario colore, così da invogliarne il consumo. Sono sani, spiegano gli esperti, e tolgono la fame a fronte di un introito calorico contenuto.

No ai sughi elaborati

Per quanto riguarda poi i pasti principali della giornata, pranzo e cena(), è importante non preparare sughi eccessivamente elaborati. Via libera invece a piatti a base di verdure, ortaggi e legumi, e come secondi piatti carni bianche, pesce, formaggi magri o latticini, affettati magri o uova. “Verdura e frutta – spiegano gli esperti Siedp – possono completare il pasto, consentendo di assumere poche calorie e fibre e aumentare il senso di sazietà”. È poi importante, aggiungono, “che la spesa sia ‘intelligente’ e prediliga alimenti sani: i legumi, per esempio, hanno il pregio anche di conservarsi a lungo. Questo periodo poi è un’ottima occasione per educare i più piccoli dal punto di vista alimentare, facendosi aiutare nella preparazione dei pasti e della tavola”.

No alla sedentarietà

Un discorso che vale sicuramente per gli adulti, ma anche per i bambini, è poi quello di non abbandonare il movimento fisico, neanche durante questo periodo di permanenza forzata in casa a causa del nuovo Coronavirus. Come riuscirci? “Attraverso palle di gomma, bottiglie di plastica piene di acqua da usare come pesi, birilli o racchette, cerchi e tappetini di gomma – concludono gli esperti Siedp – è possibile attrezzare una piccola palestra in casa”.

 

Da sapere!

Gli esperti precisano che se i bambini trascorrono diverso tempo seduti davanti alla tv o con i videogiochi, è buona norma stimolarli a camminare per casa e a muoversi per circa 5 minuti ogni mezz’ora.

Top