logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
12

BAMBINI E PERICOLI: ECCO PERCHÉ LE SGRIDATE SONO DANNOSE

di Milena Usai
da www.mamme.it
@Riproduzione Riservata del 02 giugno 2022

Urlare contro il bambino e sgridarlo ogni volta che rischia di farsi male potrebbe essere tutto fuorché benefico. A dirlo sono gli esperti secondo i quali le sgridate, le sculacciate e gli schiaffoni, seppur in conseguenza di un forte spavento, non sono mai giustificati in quanto dannosi per la crescita del bambino nonché poco utili a fargli comprendere il pericolo.

Di conseguenza, se volete assicurarvi che i vostri figli imparino a riconoscere i pericoli non dovrete far altro che sostituire la punizione con la spiegazione, privilegiando quindi il confronto.

Le sgridate aumentano il rischio di infortuni

Sebbene le sgridate siano quasi sempre la soluzione più rapida, una ricerca pubblicata sul Journal of Pediatric Psychology ha rivelato che soffermarsi a spiegare le situazioni e i pericoli ai bambini aumenta nettamente le probabilità che i piccoli non ripetano l’errore, riducendo così il rischio di infortuni e corse al pronto soccorso.

Le statistiche rivelano inoltre che i frequentatori più assidui dei pronto soccorso siano proprio i bambini più irrequieti che vengono spesso puniti con rimproveri e sgridate. Perché quindi non provare a cambiare metodo educativo?

Evitare schiaffi e sgridate per educare i figli

Secondo un sondaggio di Save the Children ancora oggi moltissime famiglie, nel tentativo di educare i figli ed esporli meno ai pericoli, scelgono la strada degli schiaffi e dei rimproveri, nella convinzione che non siano dannosi per la crescita dei figli. Peccato che in realtà sia tutto l’opposto e, infatti, secondo i pediatri le uniche vie percorribili ed efficaci per educare i figli in maniera corretta restano il confronto e la spiegazione.

Tuttavia se si vuole veramente mettere al primo posto il dialogo sarà necessario superare i propri limiti, legati magari a un’infanzia non idilliaca, e non demordere di fronte alle prime difficoltà, soprattutto perché a lungo andare a trarne vantaggio non saranno solo i figli ma anche gli stessi genitori. Privilegiare il dialogo anziché le sgridate è un ottimo modo per assicurarsi che le nuove generazioni siano in grado di educare a loro volta i figli in maniera corretta.

Insomma, secondo quanto emerso da studi e statistiche pare proprio che senza il confronto i bambini non imparino cosa sia pericoloso e cosa no, quindi se volete che i vostri figli siano meno spericolati e ineducati assicuratevi di trovare il tempo di parlarci e di spiegare loro le conseguenze di certe azioni

Top