logo sito cav

CAV - Centro di Accoglienza alla Vita Vogherese ODV

Via Mentana n. 43
27058 Voghera (PV)
Tel: 349 4026282
email: cavvoghera@virgilio.it
Visualizzazioni:
6

ADULTIZZAZIONE INFANTILE: QUANDO I BAMBINI CRESCONO TROPPO IN FRETTA

da www.mamme.it
@Riproduzione Riservata del 16 giugno 2021

Il bambino adultizzato è quello a cui non è stato consentito di vivere a pieno la sua infanzia. Questo provoca conseguenze nella vita adulta che possono portare a sofferenze e conflitti interni da risolvere.

Il bambino adultizzato

Il bambino adultizzato non ha avuto il tempo e il modo di vivere la sua fanciullezza, perché è stato troppo presto responsabilizzato o ha patito l'assenza emotiva dei genitori.

adultizzazione-infantile-quando-i-bambini-crescono-troppo-in-fretta

Sono questi i motivi più frequenti per i quali i bambini si trovano nella condizione di saltare completamente una fase tanto importante quale è quelle dell'infanzia. Ritrovarsi da soli a casa perché i genitori lavorano a un'età in cui invece avrebbero ancora bisogno dell'accudimento di persone di riferimento adulte, porta i piccoli a dover svolgere compiti che non appartengono alla loro età.
Andare a scuola da soli a 6 anni, avere già le chiavi di casa, tornare e non trovare nessuno che li attende o doversi preparare qualcosa da mangiare autonomamente, crea un danno le cui conseguenze si ripercuotono inevitabilmente nell'età adulta. Ciò non vuol dire nonresponsabilizzare i bambini, ma che non bisogna neanche bruciare alcune tappe importanti per la loro crescita.

Ci sono anche quei casi in cui i genitori sono fisicamente presenti, ma emotivamente assenti, nel senso che non esprimono quell'affetto e quelle attenzioni che un bambino si aspetta.
La solitudine affettiva crea nel piccolo un meccanismo di compensazione per cui deve "bastare a se stesso" ed essere auto referente, tanto da crescere sentendosi inadeguato e bramando quelle attenzioni che non avrà mai modo di ricevere.
L'adultizzazione del bambino può verificarsi anche a causa di un genitore "ingombrante", spesso la madre, che dirotta tutte le attenzioni su di sé, facendole mancare al bambino.
I ruoli, insomma, si capovolgono, e il piccolo cresce cercando di soddisfare in ogni modo le richieste e le esigenze del genitore, che si mostrerà comunque freddo e insoddisfatto.

Top