Truffe agli anziani per 3,6 milioni di euro, agli arresti il Mago Candido

da www.laprovinciapavese.gelocal.it

@Riproduzione Riservata del 29 maggio 2020

Aveva accumulato una fortuna di oltre 3 milioni e mezzo di auro ai danni di circa 450 clienti.-

Il “mago” Candido, Renzo Martini. è finito ai domiciliari

 

LODI. Ha ingannato 450 persone, molti di loro anziani e fragili, facendosi consegnare oltre 3 milioni e mezzo di euro per liberarli da pericoli immaginari: un cartomante di Lodi è stato messo ai domiciliari con moglie e figlia, il patrimonio è stato messo sotto sequestro.

Dalle prime ore della mattinata di oggi militari del Comando Provinciale di Lodi stanno eseguendo una misura personale e reale nei confronti di un’associazione a delinquere promossa da un presunto mago e dal suo stretto nucleo familiare che, attraverso il concorso di un noto professionista lodigiano, ha investito un’enorme mole di denaro, sottratta con l’inganno a persone anziane abusando della loro condizione di fragilità psicologica. Le indagini, svolte dalla Tenenza di Casalpusterlengo, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Lodi, hanno consentito di ricostruire condotte illecite a danno di oltre 450 persone, residenti su tutto il territorio nazionale, che hanno versato agli associati, dal 2014 ad oggi, una somma pari a 3.600.000 euro.

Il mago sfruttando la sua fama di cartomante ed approfittando, secondo le accuse, della vulnerabilità delle persone offese, le convinceva di gravi pericoli per loro o i loro familiari; così facendo, le induceva a corrispondergli ingenti somme di denaro in cambio di rituali magici ed esorcismi che avrebbero eliminato ogni sorta di negatività. Sempre secondo l’accusa, le truffe sarebbero state perpetrate, prevalentemente, attraverso il mezzo televisivo ed i social network ed hanno consentito all’ ipotizzato sodalizio criminoso di incassare da ogni singola vittima enormi cifre, anche oltre i 100.000 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *