STIMOLARE LA CREATIVITÀ DEI BIMBI ATTRAVERSO IL RICICLO

di Maria Rita Corda

da www.mamme.it

@Riproduzione Riservata del 26 marzo 2020

I bambini si esprimono liberamente, non hanno le “cornici mentali” che abbiamo noi adulti e proprio per questo motivo, molto spesso, i loro ragionamenti ci stupiscono e meraviglianoIncoraggiare il processo creativo è utile per aiutarli a esprimere la loro personalità e il loro modo di essere.

I metodi per stimolare la creatività sono differenti: l’arte, la musica, il teatro, la scrittura e persino la cucina possono essere dei validi alleati per il raggiungimento del nostro obiettivo. Ma, oggi, vogliamo raccontarvi come stimolare la loro immaginazione attraverso il riciclo. Sì, perché Riciclare, permette di rinnovare materiali, cibi e oggetti ormai in disuso e, spesso, è anche sinonimo di innovazione.

bambini-riciclo-creativo

L’arte del riciclo e l’immaginazione dei bimbi

Quanta plastica e carta buttiamo giornalmente nella spazzatura? Cosa si potrebbe realizzare con questi materiali? Per esempio potremmo utilizzarli per stimolare la creatività dei più piccoli.

Dunque conserviamo le scatole di scarpe che molto spesso buttiamo dopo l’acquisto, i rotoli di carta igienica ormai terminati, i giornali datati e le bottiglie di plastica che contenevano acqua e bibite varie, e ricicliamoli. Tutti questi materiali possono avere una seconda vita grazie all’aiuto dei più piccoli.

I bambini, infatti, possono tagliarecoloraremodellare e trasformare questi oggetti ormai inutilizzati in qualcosa di nuovo in base al loro gusto e alle loro esigenze. Daranno così nuova vita a qualcosa che avremmo quasi sicuramente gettato nell’immondizia e allo stesso tempo lavoreranno d’immaginazione, e potranno crearsi qualcosa che li rappresenta in tutti i sensi.

E così, la scatola di scarpe si trasformerà, forse, in una bellissima e originale casa delle bambole, i rotoli di carta igienica saranno dei colorati alieni venuti per visitare il pianeta Terra e le bottiglie di plastica dei magici aerei brillanti.

Oppure saranno qualcosa di nuovo, di diverso, di totalmente fuori dai nostri schermi, ma realizzato da loro con la loro immaginazione e il loro modo di vedere il mondo. Spesso quello che vieni fuori da questi esperimenti di riciclo, lascia senza parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *