Il materasso che fa dormire i neonati

di Alessia Altavilla

Che sia vero o no, non lo sappiamo. Ma le mamme che lo hanno provato ne sono quasi certe. Pare esista un materasso che aiuta a conciliare il sonno dei neonati. Da utilizzare dalla nascita sino al 4° mese.-

Il sonno è sacro. Lo sanno bene le neomamme che nei primi mesi di vita del bambino devono affrontare la fatica dei risvegli notturni. Non solo quelli obbligati della pappa, ma anche quelli evitabili legati alla difficoltà del bambino di dormire, adattarsi ai ritmi sonno-veglia degli adulti.
Per alcune mamme la soluzione è portare il bambino nel lettone e attaccarlo al seno ogni volta che piange.

Altri optano per le goccine naturali che aiutano il bambino a trovare il suo equilibrio.
Atre ancora percorrono strade più rigide cercando la soluzione in questo o quel metodo, più o meno efficace. 
E, infine, ci sono quelle che scelgono un materasso. 

Non lo abbiamo testato personalmente, quindi prendete quanto sotto con il beneficio del dubbio. Ma tutte le mamme che lo hanno provato e ce ne hanno parlato, sembrano essere d’accordo. Il materasso Cocoonababy aiuta il piccolo ad addormentarsi.
Perché? Perché è realizzato quasi si trattasse dell’utero materno e come l’utero materno ha una forma anatomica e raccolta, che fa sentire il bambino al sicuro.

Che i classici lettini con le sbarre non siano i più adatti nei primi mesi è abbastanza risaputo. I neonati, infatti, abituati all’ambiente ristretto dell’utero materno, possono sentirsi persi in un spazio che loro percepiscono come immenso (tenete conto che nelle prime settimane di vita i bambini non vedono. Non sanno, quindi, riconoscere i confini di un oggetto e percepirne le misure. In generale, i bimbi ‘sentono’ lo spazio, lo tastano intorno a loro. Se non trovano barriere, per loro quello è uno spazio infinito).
Si tratta, sostanzialmente, di un materasso nido estremamente morbido in cui i bambini possono ritrovare posizioni che appartenevano alla loro vita perinatale e dove, grazie ai movimenti limitati, possono migliorare la coordinazione occhi-mano.
Al contempo, grazie alla forma, questo materasso sembrerebbe ridurre il reflusso gastroesofageo dopo la poppata notturna.

I bambini possono venire accolti comodamente dai primi giorni sino al quarto mese o, più in generale, sino a quando iniziano a girarsi e il materasso può essere facilmente inserito all’interno del tradizionale lettino con le sbarre.

da www.bambinopoli.it

 

@Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *